Microsoft paga 200 milioni di dollari per patteggiare

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e Finanza

Microsoft è stata costretta ad aprire i cordoni della borsa per chiudere un contenzioso giudiziario con VirnetX, sviluppatore di network security. Nei giorni scorsi Microsoft ha subito una nuova sconfitta nel caso di i4i

Microsoft pagherà 200 milioni di dollari per un nuovo patteggiamento. Microsoft apre ancora una volta il borsellino per chiudere un contenzioso giudiziario con VirnetX, sviluppatore di network security.

In base all’accordo, Microsoft patteggia e chiude un paio di cause con VirnetX che vertevano sull’uso da parte di Microsoft di componenti virtual private network (VPN) brevettati da VirnetX. I casi giudizari erano apertui in corti distrettuali Usa.

Già a marzo VirnetX aveva vinto in tribunale, però Microsoft aveva voluto appellarsi.

Nei giorni scorsi Microsoft ha subito una nuova sconfitta nel caso di i4i, riguardante brevetti Xml di Word: l’ultima decisione dell’USPTO, sfavorevole a Microsoft, segue la doppia batosta della corte di appello a cui si era rivolta Microsoft. Microsoft è stata condannata a una maxi multa da 240 milioni di dollari e l’obbligo di eliminare la tecnologia da Word.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore