Microsoft: più visibilità nello storage

CloudServer

Il nuovo Data Protection Manager avrà la deduplicazione a livello di file

Il mercato dello storage comincia a fare gola anche a Microsoft che sembra intenzionata a intaccare le quote dominanti di Emc, Hp e Netapp. Almeno così sembra dalle notizie che arrivano dallo Storage Networking World americano, cha avrà settimana prossima una replica europea a Francoforte. Supporto degli standard e appoggio ai partner sono i pilastri della strategia software di Microsoft che a livello tecnologico fa leva sulla conoscenza del sistema operativo Windows e su Windows Storage Server per appoggiare le soluzioni che fanno parte di una strategia di Universal Distributed Storage (Uds). All’interno di Uds si collocano i prodotti offerti che operano a livello di di blocco che di file e si rivolgono a realtà aziendali medie e piccole. Intanto Micorsoft mette mano a Data Protection Manager per mettere in grado il software di supportare le nuove applicazioni (Exchange, SQL Server, SharePoint and Virtual Server) e migliorare le operazioni di data recovery e gestione degli snapshot. Per il prodotto , che sarà rilasciato entro l’anno , sono previste anche capacità di deduplicazione a livello di file.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore