Microsoft potrebbe anticipare la pezza per Internet Explorer

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Sophos nel frattempo avverte che le patch non ufficiali possono causare
problemi invece di risolverli

La vulnerabilità Vml in Internet Explore r, i cui exploit si stanno moltiplicando in Rete, sta suscitando un autentico vespaio. Prima terze parti hanno deciso di rilasciare una pezza non ufficiale (di Zert), già sconsigliata da Microsoft. Qiindi Sophos si è aggiunta a Microsoft nel suggerire di non rivolgersi a terze parti per risolvere i bug: Sophos lancia l’allarme contro le patch non ufficiali possono causare problemi invece di risolverli. Purtroppo a monte rimaneva il problema che il bug era (ed è) senza patch e Microsoft aveva garantito una soluzione solo per il Patch day del 10 ottobre: troppo tempo per una falla con exploit in circolazione. Finalmente il colosso di Redmond ha deciso di darsi una mossa: Microsoft dovrebbe rilasciare un aggiornamento di sicurezza a Internet Explorer in anticipo rispetto all’appuntamento mensile di ottobre. L’assicurazione arriva dal blog aziendale di Microsoft.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore