Microsoft preferisce Skype a Messenger

AziendeMarketing

Gli utenti continueranno ad usare il proprio account di Messenger e avranno ancora i propri contatti, ma tutto girerà sotto Skype. Addio a Messenger in favore di Skype

Microsoft potrebbe mandare in pensione Windows Live Messenger (WLM) per promuovere Skype, il servizio di video-chat e Voip acquisito nel maggio 2011 per 8.5 miliardi di dollari. The Verge prevede che Microsoft darà l’addio a Messenger nei prossimi mesi quando avrà completato l’integrazione del servizio dentro Skype. Il grande radicale cambiamento in Windows 8, il primo OS di Microsoft nell’era Mobile, passa anche da qui: rappresenta una scelta che molti utenti si aspettavano da tempo. Stando alle fonti, il piano di Microsoft consiste nel trasferire il backend di Messenger sul client Skype.

Gli utenti continueranno ad usare il proprio account di Messenger e avranno ancora i propri contatti, ma tutto girerà sotto Skype. Già oggi sembra che l’80 per cento dei messaggi inviati tramite protocollo Messenger viaggino già via Skype. Nel 2009 il client IM di Microsoft contava su 330 milioni di utenti attivi al mese, tanto che WLM e Facebook sono attualmente i client di chat più popolari. Questi numeri rappresenteranno un balzo in avanti per Skype, che ha 170 milioni di utenti.

Windows Live Messenger deteneva il 40.6% di  clients IM installati a giugno 2011 secondo OPSWAT (PDF), mentre Skype si piazzava al secondo posto con il 27.39%.

Ma Skype rappresenta un’alternativa migliore e consolidata per moltissime persone. E Microsoft si è focalizzato di più sulle funzioni chat di Skype, dagli ultimi miglioramenti nell’interfaccia chat del client. L’integrazione nelle app di Windows 8 e Windows Phone 8 ne è una prova.

Quanto conosci Microsoft e Windows? Mettiti alla prova con un QUIZ!

Sei un esperto di Skype? Misurati con un QUIZ!

skype_windows_8

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore