Microsoft pubblica l’elenco di software che ritirerà dal mercato

Management

Dalla prossima settimana, diversi prodotti Microsoft non saranno più
distribuiti per via dell’accordo con Sun.

Il ritiro dal mercato dei più vecchi software è dovuto al fatto che includono Microsoft Virtual Machine (Msvm), che consente agli utenti Microsoft di utilizzare le applicazioni Java. Nel 2001, Microsoft affrontò un processo intentato da Sun, che accusava il colosso di Redmond della violazione di un accordo di licenza e distribuzione, vendendo una versione di Java non compatibile con il suo standard. Microsoft pagò a Sun 20 milioni di dollari e accetto di interrompere la distribuzione dei software che includono la Microsoft entro il gennaio 2004. Già dal 15 dicembre, Microsoft non distribuirà più la maggior parte delle versioni di Windows 98; tutte le versioni di Office 2000; Windows NT 4.0 Terminal Server Edition; Office XP, developer edition. Per altri software, Microsoft provvederà ad un aggiornamento, in modo da escludere la propria virtual machine: ISA Server 2000; Office XP Professional con FrontPage; Publisher 2002; Windows NT 4.0 (workstation, server, enterprise server); e Small Business Server 2000. Alcuni altri, tra cui Windows 98 Second Edition, continueranno ad essere disponibili per aziende e sviluppatori. I prodotti in questione saranno rimossi dall’area download di MSDN a partire dal 23 dicembre prossimo. Il fatto che verrà interrotta la distribuzione dei prodotti sopraelencati non significa che cesserà il supporto tecnico ai prodotti stessi: a seconda del ciclo di vita dei prodotti. La prima versione di Windows 98, per esempio, non avrà più il supporto dopo la scadenza di gennaio 2004, ma Office 2000, avrà il supporto da Microsoft fino a giugno 2006.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore