Microsoft punta alla mobilità intelligente

Management

La società lancerà il software online Clearflow che promette di aiutare tutti gli autisti a evitare i lunghi ingorghi nel traffico

La società lancerà il software online

Clearflow che promette d i aiutare tutti gli autisti a evitare i lunghi ingorghi nel traffico.

Il software, in gestazione presso Microsoft da oltre cinque anni, fa uso di complessi modelli matematici per prevedere i livelli di traffico.

E’ capace di scovare scorciatoie tra le strade cittadine e vie veloci: non solo in base alla lunghezza del percorso, ma del traffico in una particolare ora e in un particolare giorno.

Secondo il New York Times, Clearflow sarà offerto gratuitamente attraverso il sito MS Live.com. Avrà il supporto iniziale per 72 città statunitensi.

Il progetto di Microsoft non è dissimile da altri sviluppi, avviati da Google e da altri portali Internet, per ottenere alert in base a infomazion i GPS e smartphone.

L’idea di Clearflow è venuta nel 2003 a Eric Horvitz di Microsoft. Con Horvitz lavora il team che ha messo a punto i modelli previsionali di traffico attraverso i dati raccolti dagli stessi impiegati Microsoft nella zona di Seattle, sfruttando dispositivi GPS montati nell’auto.

I ricercatori hanno applicato il ‘modello Seattle’ su altre città con il risultato di riuscire a prevedere i problemi legati alle condizioni del tempo, alle ore di punta o addirittura al traffico causato dalle manifestazioni sportive vicino agli stadi.

E’ difficile dire se i modelli di traffico delle città americane potranno funzionare nelle congestionate città europee o necessiteranno di una lunga messa a punto. L’approccio previsionale basato su modelli e sull’intelligenza artificiale, potrebbe utilmente essere integrato con i dati inviati automaticamente via GSM o UMTS dai dispositivi GPS degli stessi utilizzatori.

Fonte: The Inquirer

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore