Microsoft raddoppia i profitti

Workspace

Il colosso di Redmond, esclusi oneri straordinari per spese legali, nel terzo trimestre registra profitti per 2.56 miliardi di dollari

Microsoft ha archiviato il terzo trimestre mettendo a segno un fatturato pari a 9.62 miliardi di dollari, in salita del 4,9% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Ma la performance migliore viene registrata nel raddoppio dei profitti che passano a quota 2.56 miliardi di dollari, corrispondenti a 23 centesimi per azione, contro 1.32 miliardi di dollari di un anno fa, o 12 centesimi per azione. Per coprire le spese legali Microsoft ha speso l’equivalente di 5 centesimi per azione, da sommare ad altri 17 centesimi per azione per sistemare le violazioni antitrust con Sun Microsystems e Ue. Secondo alcuni osservatori, mentre gli utili netti sono in linea con le aspettative, deludono le vendite: Windows è salito solo del 2.2%, Office invece del 2,5%. La crescita lenta di questi segmenti è dovuta alla non brillante stagione di vendite Pc. L’unità Internet MSN ha registrato un calo del 4.6%. Infine la crescita più evidente viene messa a segno dal comparto intrattenimento (Xbox) e software per area di rete (SQL Server database e Exchange email software compresi): +12%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore