Microsoft rilascia codice sotto la licenza Gpl di Linux

Workspace

L’apertura di Microsoft riguarda 20mila linee di codice: tre Linux driver, donati alla comunità Gnu/Linux

Microsoft tende la mano agli ex nemici del software libero e a Gnu/Linux. Non è la prima volta che Microsoft apre al mondo Linux (dopo il patto Microsoft-Novell, anche con Mono, Microsoft ha dato segnali di apertura, cercando di fugare le perplessità di Richard Stallman, guru del Free Software).

La nuova apertura di Microsoft riguarda 20mila linee di codice rilasciate sotto licenza Gpl 2 (non la controversa 3) come Linux: tre Linux driver, donati alla comunità Gnu/Linux.

Microsoft in passato ha già usato varie licenze open source e tecnicamente ha già utilizzato una volta la Gpl, per Linux Integration Components. Ma il fatto è comunque storico e segna un nuovo passo di Microsoft, già sponsor del censimento Open source e di Apache: anche perché l’annuncio è stato dato all’the O’Reilly OSCON open-source conference .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore