Microsoft scommette su Windows 8.1, Xbox One e Surface 2

AziendeMarketing
Gartner: mercato vodeogame in pieno boom
0 0 Non ci sono commenti

La roadmap di Windows 8.1. La seconda generazione di Surface fra settembre e ottobre. Xbox One apre agli sviluppatori indipendenti: ogni console potrà diventare un kit di sviluppo

Microsoft è impegnata in un’impegnativa ristrutturazione, dopo il writedown dell’invenduto di Surface RT per 900 milioni di dollari, ma non perde l’ottimismo. Xbox One sarà a scaffale per Natale al prezo di 499 dollari. Inoltre fra settembre e ottobre arriverà a scaffale Windows 8.1, l’aggiornamento di Windows 8 con la “ricomparsa” del bottone Start e il supporto alla stampa 3D. Windows 8.1 salirà su Surface 2, magari un mini Surface da 7 o 8 pollici? Vedremo. L’upgrade della Cpu Intel Haswell rinnoverà la gamma di Pc, ibridi convertibili “2 in 1”, notebook, ultrabook e tablet: un assaggio lo abbiamo visto al Computex 2013 di Taipei. Anche Windows Phone sta assaggiando un piccolo successo, dopo lo storico sorpasso sul Blackberry. Xbox One è atteso in novembre; Windows 8.1 fra la fine del terzo e l’inizio del quarto trimestre, Surface 2 fra settembre e ottobre.

Windows 8.1 (Blue), frutto dell’ascolto dei feedback degli utenti da parte di Microsoft, e già in versione Preview da poche settimane, sarà rilasciato in RTM entro fine agosto e sarà a scaffale per Natale, anche su mini tablet da 7 e 8 pollici. Microsoft ha anche fornito i numeri ufficiali di Windows 8: la distribuzione globale si attesta a circa 100 milioni di licenze, per un totale di 60 miliardi di ore di utilizzo. Secondo Net Applications, Windows 8 sale al 5%, mentre Windows Store supera il giro di boa delle 100 mila apps. Inoltre Windows 7, che tuttora detiene lo scettro con il 44% di quote di mercato, in un mese ha perso mezzo punto, proprio mentre Windows 8 guadagna un punto percentuale: qualcosa si muove per il verso giusto.

Capitolo Windows Phone: è ormai il terzo OS del mercato smartphone, dopo aver superato Blackberry. Ora Microsoft ripone grandi speranze nei nuovi Nokia Lumia 1020 con fotocamera Proview da 41 Megapixel.

Gli utenti nutrono aspettative anche su Surface 2, soprattutto se Microsoft sfodererà un Surface Mini. Il Surface Watch è invece solo un’indiscrezione.

Xbox One non è solo una console, ma un sistema d’intrattenimento “All-in-One”: la Xbox “riconosce il mio nome, la mia voce, i miei film” e sa quello che piace all’utente. Permette di usare Skype mentre si gioca o si guarda un film. Kinect è completamente ridisegnato per rispondere ai comandi vocali ed è pensata per essere più colloquiale. Coglie i movimenti a 13 miliardesimi di un secondo, il tempo che impiegano i fotoni della luce a rimbalzare su di voi e a tornare ai sensori. L’HDD da 500GB della Xbox One non è rimovibile, ma si può espandere lo storage usando periferiche USB 3.0. Xbox Live si rafforza: attualmente gira su 15.000 server che entro l’anno diventeranno 300.000. Microsoft ha promesso che non sarà più richiesta la connessione a Internet ogni 24 ore . Niente autenticazione online e DRM sulla prossima Xbox One: ognuno potrà decidere se usare i dischi fisici o i contenuti digitale, e se giocare online ed accedere al cloud, o no.

Microsoft ha reso ogni Xbox One un potenziale kit di sviluppo, aprendo la prossima console agli sviluppatori indipendenti. Markus “Notch” Persson, creatore di EDGE online, si è mostrato piacevolmente colpito dalla mossa di Microsoft: “Penso che sia una magnifica idea rendere la console vera e propria un dev kit“. Gli sviluppatori indipendenti avranno accesso a tutta la RAM di Xbox One e non saranno dunque limitati ai 3GB offerti nella partizione dedicata. Minecraft arriverà anche su Xbox One.

Microsoft svela Xbox One
Microsoft svela Xbox One
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore