Microsoft sostiene il mondo bancario

Aziende

Il sistema banche sta attraversando un periodo di grandi cambiamenti e
Microsoft intende svolgere in questo settore un ruolo attivo con una strategia
appropriata.

Il mercato finance ha bisogno di tecnologia e va sostenuta in questa fase di profondi cambiamenti. Ne è certa Microsoft che ritiene investimenti it e tecnologia importantissimi per le banche che debbono acquisire maggiore efficienza e competitività. Il supporto che Microsoft intende fornire si basa sulla esperienza acquisita in anni di lavoro e sulla propria offerta tecnologica, e si concretizza nella strategia People ready business, appositamente studiata per rispondere alle esigenze di questo comparto. Grazie a un team dedicato e ad alleanze strategiche con numerosi partner, Microsoft Italia si propone di sostenere le banche in tutte le fasi del processo innovativo per aiutarle ad affrontare le sfide del mercato. ??Le tecnologie più innovative e la nostra esperienza internazionale, unite a una profonda conoscenza del mercato locale e ad alleanze con partner specializzati – afferma Mario Derba, direttore enterprise & partner group di Microsoft Italia – possono svolgere un ruolo fondamentale per aiutare le realtà del nostro Paese ad affrontare le maggiori pressioni competitive, i vincoli normativi e soprattutto il rinnovamento dei servizi e dei prodotti bancari alla clientela in ottica digitale?. Microsoft ritiene che le banche, ancor più che altri settori, debbano puntare sulla valorizzazione delle risorse umane, perché sono le persone che si interfacciano con la clientela e contribuiscono, proprio grazie a questa conoscenza diretta, a migliorare i processi e l’organizzazione, a elaborare strategie, prodotti e servizi competitivi adeguati alle richieste del cliente. I sistemi informativi, dal canto loro, possono contribuire a rendere più efficienti i processi di business e rendere il modello organizzativo più snello, flessibile e modulare. Ciò che propone Microsoft dal punto di vista tecnologico va sotto il nome di Microsoft connected financial framework, una piattaforma modulare, basata su logiche Soa, che si propone di aiutare l’evoluzione tecnologica e aumentare efficienza e agilità nel mercato dei financial services.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore