Microsoft sostiene l’usabilità di Windows 8

ManagementMarketingSistemi OperativiWorkspace
La nuova visione di One Microsoft nell'era Mobile

Microsoft ha condotto test di usabilità in più di 127 Paesi. La difesa di Windows 8 contro le critiche di Jacob Nielsen

Quello che scrive  Jacob Nielsen non va preso come “oro colato” come hanno fatto ieri tanti media. Le teorie di  Jacob Nielsen sull’usabilità, oggi, sono francamente datate, secondo i maggiori e più attuali esperti di Web usability. Anche Microsoft ritiene che l’attacco di Jacob Nielsen a Windows 8, sia fuori luogo. Ormai Nielsen appartiene a una “vecchia scuola” di pensiero. La difesa di Windows 8 parte da questo assunto: la critica, una vera e propria stroncatura, di Windows 8 da parte di Nielsen e al Surface, sotto il profilo dell’usabilità, va molto ridimensionata.

Nielsen ritiene che fra l’interfaccia multitouch del Surface e il desktop tradizionale Windows, “gli utenti devono imparare e ricordare dove andare per ogni funzionalità.” Secondo Nielsen Windows 8 riduce la possibilità di scoprire applicazioni ed informazioni e presenta “funzionalità nascoste, ridotta possibilità di scoprirle, affollamento cognitivo dovuto all’impiego di due diversi ambienti di lavoro, liberta d’azione piuttosto limitata da una singola finestra, bassa densità di informazioni“.

La “novità di Windows 8” consiste proprio nelle modifiche radicali apportate: Windows è stato reimmaginato e reingegnerizzato, secondo Cnet. E tutti noi siamo più a nostro agio in un ambiente familiare: fa parte della nostra natura umana reagire con asprezza ai grandi cambiamenti. Ma Tom Hobbs, direttore creativo di Teague, è caustico a proposito delle critiche corrosive di Nielsen, e definisce il suo approccio, datato, tipico della “vecchia scuola”. Microsoft, spesso accusata di mancanza di innovazione, non ha proceduto per migliorie incrementali, ma ha abbracciato un’interfaccia innovativa basata sui Live tile, le mattonelle con gli aggiornamenti. Microsoft ha scelto una strada coraggiosa infischiandosene dell’egemonia nel mercato Pc, ma si è messa, a testa bassa, a competere nel mercato tablet dove domina la concorrenza con Apple iPad. “Apportare modifiche incrementali intorno a un nuovo paradigma, sarebbe stato un suicidio” risponde Hobbs, con fermezza.

Microsoft ha invece condotto test di usabilità in più di 127 Paesi, con l’obiettivo di redifinire il sistema operativo a un modello in cui gli utenti possono trovare le informazioni più ilevanti per loro. Ne è testimone un recente video riportato da Paul Thurrott, con Jensen Harris, direttore del programma management per Windows User Experience Team.

Se Microsoft avesse scommesso sulla “familiarità”, sarebbe caduta nella mediocrità. Nielsen due anni fa smontò l’iPad per la sua presunta inconsistenza: poi, abbiamo visto il successo nel mondo consumer. Le critiche di Nielsen sono “fuori tempo massimo”: il mondo, nell’era Mobile, è cambiato, e le teorie sull’usabilità dovranno tenerne conto. “Microsoft sta portando avanti uno dei lavori più interessanti al mondo a proposito di interfacce” conclude Hobbs. Windows 8 smentisce quanto disse Steve Jobs nel 1996 su Microsoft nel celebre documentario “Il trionfo dei Nerd” per PBS: Windows 8 ha finalmente idee originali.

Che cosa sapete di Microsoft e Windows? Scopritelo con un QUIZ!

htc-windows-phone-8x


Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore