Microsoft tira le redini

FormazioneManagement

Il 2005 per Microsoft Business Solutions significherà nuove release e, non per tutti i partner, anche un anno di verifica.

Il rapporto di partnership, soprattutto per quanto riguarda Navision va un po’ rivisto. I partner interpellati sottolineano l’importanza di andare sul mercato con un brand così forte, ma chiedono anche più rigore verso quelle aziende-zavorra che inquinano il lavoro dei partner ‘più seri’ Un installato nelle piccole e medie imprese che è rimasto fermo agli anni ’70 e ha provocato un rallentamento di Green, un progetto che sarebbe dovuto partire subito dopo il decollo di Longhorn, il successore di Windows Xp e del database Yukon. I vertici di Microsoft hanno ricordato come due anni fa si iniziò a parlare del progetto Green e oggi, annunciano che lo stesso dovrebbe partire tra il 2008 e il 2009. Tuttavia, Microsoft afferma che l’evoluzione dei prodotti attualmente disponibili sarà garantita fino al 2013. Queste sono alcune delle novità che Rossano Ziveri e Davide Viganò, rispettivamente direttore Microsoft Business Solutions e vice direttore generale Microsoft Italia, hanno annunciato in sede di un incontro con la stampa. Le problematiche relative all’installato nelle piccole e medie imprese e gli investimenti delle stesse per adeguare il proprio comparto tecnologico, rappresenta per Viganò “un mito da sfatare”, e cioè che “la piccola e media impresa investe di meno in it perché è più piccola”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore