Microsoft, trimestre positivo

Workspace

L’ultimo trimestre fiscale di Microsoft registra utili in crescita dell’82%, Ma gli analisti rimangono un po’ scettici e Wall Street bacchetta le azioni della multinazionale.

Utili a quota 2.69 miliardi di dollari, pari a 25 centesimi per azione e fatturato a 9.29 miliardi contro i circa 8 di un anno fa. Questi i risultati annunciati da Microsoft per il suo quarto trimestre fiscale. Dati che esprimono un aumento dell’82% degli utili e del 15% del fatturato. Nonostante ciò, gli analisti e la borsa americana non premiano il titolo, che perde circa il 5% nelle contrattazioni del dopo Borsa. Un po’ perché si aspettavano qualcosa in più negli utili, un po’, dicono i giornali americani, perché non c’è chiarezza sulla politica di contentimento dei costi all’interno di Microsoft. Per il trimestre in corso, la società di Bill Gates ritiene di potersi attestare su un fatturato intorno ai 9 miliardi con utili pari a 25 centesimi per azione. Analizzando i risultati conseguiti, c’è comunque da guardare avanti con un certo ottimismo, che tra l’altro è ciò che è stato espresso dai dirigenti della società, Steve Ballmer in testa, ceo di Microsoft. Tutte le business unit registrano incrementi rispetto all’anno passato. In testa sicuramente quella relativa all’Information workers con un +20%, di poco inferiore ai tre miliardi di fatturato; seguita dalla business unit Server e tool che cresce del 20%, con un fatturato superiore ai 2 miliardi di dollari. Positivo anche l’andamento delle business unit Client con un +9%. Ancora in perdita, ma meno, la Business solutions, che adesso ha 42 milioni di rosso contro i 73 milioni precedenti, grazie a una crescita del 9%. Deludente il comparto dell’home entertainment che cresce appena del 3% come fatturato, ma aumenta le perdite. Mentre Msn torna in attivo e incamera 35 milioni di utile.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore