Microsoft-Ue: accordo sul nome di Windows

Sistemi OperativiWorkspace

Dopo la bocciatura di Windows XP Reduced Media Edition, è stato accolto dall’Unione europea il nome Windows XP Home Edition N

Finalmente Microsoft e Commissione europea sono pervenute a un primo accordo: il nome della versione di Windows priva di Windows Media player non si chiamerà più Windows XP Reduced Media Edition come era stata battezzata in un primo tempo, per ottemperare alle decisioni dell’antitrust europeo. Il nome Reduced Media Edition era stato bocciato dall’Unione europea. È stato invece accolto con favore il nuovo nome per il sistema operativo di Microsoft senza Media Player: Windows XP Home Edition N. A un anno di distanza dalla decisione dell’antitrust di introdurre una versione ridotta di Windows, accompagnata dalla celebre multa per abuso di posizione dominante, ora potrebbe finalmente arrivare sul mercato. La speranza dell’antitrust è che i rivenditori di Pc preferiscano la versione “ridotta” a quella tradizionale, dando così un’opportunità di mercato anche ai player media non Microsoft (da Real Networks ad altri rivali).In pieno accordo fra Microsoft e Ue. Tuttavia con il nuovo nome non si esauriscono i contrasti fra il gigante di Redmond e Bruxelles: rimane ancora aperta la questione sull’interoperabilità e all’accesso alle funzionalità di Windows. E Microsoft ha dieci giorni di tempo dall’avvertimento della Ue per risolvere anche queste altre dispute.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore