Microsoft-Ue: è l’ora dei colossi anti Bill Gates

Aziende

Oracle, Ibm, Red Hat, Real Networks e Nokia scendono in campo. A fianco di Bruxelles, in funzione anti Microsoft

L’Unione europea non è sola nella contesa contro Microsoft. Secondo la stampa americana, il Gruppo europeo per i sistemi interoperabili (Ecis), che vede uniti in funzione anti Bill Gates, giganti quali Oracle, Ibm e Nokia, insieme a Red Hat e Real Network, ha scelto di scendere in campo: a sostegno della Ue nel ricorso che Microsoft ha presentato alla Corte di Giustizia Ue. La posizione contro Microsoft si potenzia sotto la nuova alleanza, in inglese European committee for interoperable systems. L’Antitrust Ue trova come alleata un’inedita coalizione anti Microsoft, già condannata per abuso di posizione dominante. Proprio in questi giorni il colosso di Redmond aveva annunciato l’obbedienza a 20 addebiti su 26, dal pagamento della multa di 497 milioni di euro all’uscita di una versione di Windows Xp priva di Windows Media Player.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore