Microsoft-Ue: stop all’appello

Aziende

Il colosso di Redmond si inchina alle decisioni di Bruxelles, rifiutando il ricorso in appello. In arrivo Windows privo di Media Player

La condanna per abuso di posizione dominante che l’Ue ha inflitto a Microsoft non verrà oppugnata in tribunale. Non ci sarà cioéricorso in appello da parte di Microsoft contro la sentenza della Corte Ue di Prima istanza. Le misure verranno applicate, senza ricorso, maxi multa compresa. Già nelle prossime settimane potrebbe essere inoltre disponibile sul mercato Ue una versione europea di Windows priva di Media Player.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore