Microsoft Windows Xp Service Pack 2

Management

Sicurezza e protezione del sistema sono le priorità che hanno guidato lo
sviluppo del più importante aggiornamento di Windows Xp dal 2001

È oramai più di un anno che si parla della Service Pack 2 (Sp2) di Windows Xp. Dalle prime indiscrezioni che ventilavano – sbagliando – addirittura l’inclusione di una nuova interfaccia per Explorer, ad oggi, la Service Pack ha cambiato certamente identità e caratteristiche, arricchendosi anche di funzionalità che incidono sulle modalità di utilizzo del Pc nell’uso di tutti i giorni. Non sono invece cambiati gli obiettivi della casa di Redmond nel delinearne gli orientamenti di sviluppo: sicurezza e protezione dei client e dell’Intranet. Quattro sono gli ambiti principali di intervento apportati al sistema operativo: un nuovo firewall, una diversa modalità di gestione degli allegati, nuovi strumenti di protezione durante la navigazione, un sistema di protezione della memoria per ridurre l’incidenza degli errori di buffer overrun. Ma non è tutto. La Service Pack 2 include Windows Media Player 9, le DirectX 9.0b, il supporto per Bluetooth 2.0, il client Windows Lan per l’accesso alla Lan con gli hot spot wireless, il client aggiornato per Software Update Services 2.0, il nuovo Windows Update nella versione 5. Il controllo delle nuove caratteristiche che incidono nell’utilizzo quotidiano del Pc è demandato invece al nuovo Centro Sicurezza Pc un’interfaccia che permette la gestione diretta del firewall, degli aggiornamenti automatici e che consente di verificare anche lo stato di protezione dai virus. Microsoft non ha inserito alcun software antivirus nella Sp2 per quanto alcune mosse strategiche della casa di Redmond (tra cui l’acquisizione di GeCad, circa un anno fa) abbiano dato origine a una serie di supposizioni sulle intenzioni della software house di inserire anche un antivirus nel suo sistema, peraltro fino ad oggi smentite.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore