Microsoft Xbox One rinuncia all’autenticazione online e alla connessione a Internet ogni 24 ore

AccessoriManagementMarketingWorkspace
Xbox One in vendita dal 22 novembre. Evento a Milano (e non solo) da mezzanotte in poi

Marcia indietro di Microsoft, dopo l’ondata di critiche: non sarà più richiesta la connessione a Internet ogni 24 ore . Niente autenticazione online e DRM sulla prossima Xbox One

La possibilità di prestare, condividere e rivendere questi giochi a vostra discrezione è incredibilmente importante per voi. Così come è importante la libertà di giocare offline, per tutto il tempo che volete, ovunque nel mondo“.Travolta dalle polemiche e dalle critiche, Microsoft fa dietrofront. Ma non è una marcia indietro, bensì Microsoft afferma di aver preso in seria considerazione i feedback. Xbox One rinuncia all’autenticazione online e al DRM. Lo ha promesso in un post sul blog il capo di Xbox Don Mattrick: il feedback degli utenti ha avuto la meglio sulla lotta alla pirateria. Era stata derisa la policy di connettere la console a Internet una volta al giorno per prevenire la pirateria dei giochi. La connessione a internet servirà solo per il setup iniziale del sistema, ma non sarà più richiesta la connessione a Internet ogni 24 ore e i giochi si potranno giocare come su Xbox 360. Inoltre non verranno introdotte limitazioni nella permuta e rivendita dei giochi: potrete prestare, rivendere, regalare e noleggiare videogame, come oggi su Xbox 360.

Si tratta della seconda volta in un mese in cui Microsoft deve fare marcia indietro su un prodotto: prima ha reintrodotto il bottone Start su Windows 8.1, richiesto a gran voce dagli utenti; ora, ha dovuto eliminare le restrizioni anti-pirateria sulla prossima Xbox One.

Xbox One non metterà restrizioni: non è più richiesta connessione ogni 24 ore
Xbox One non metterà restrizioni: non è più richiesta connessione ogni 24 ore

Nel caso della nuova Xbox, ha giocato a suo favore il fatto che a E3 Sony aveva rivelato che Ps4 si sarebbe comportata all’opposto di Xbox One: senza check in online e senza bloccarsi in caso di mancata connessione ogni 24 ore. Ma ora Xbox One torna sui suoi passi e si allinea alle richieste degli utenti. Microsoft vuole dare ascolto e feedback aisuoi utenti, di cui apprezza “la passione, il supporto e la volontà di sfidare il digital licensing e la connettività”, anche se Microsoft pensa che la maggioranza giocherà online e accederà al cloud. Microsoft vuole mantenere la scelta del disco fisico e dei contenuti digitali. Senza paletti.

Microsoft Xbox One

Image 1 of 6

Microsoft Xbox One

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore