Microsoft – Yahoo!, l’ok dell’Antitrust Ue entro il 19 febbraio

Aziende
Accordo Microsoft - Yahoo!

Mentre il finanziere Carl Icahn vende azioni di Yahoo!, si avvicina l’approvazione dell’Antitrust Ue all’accordo decennale fra Microsoft e Yahoo!. Al centro Microsoft Bing

E

ntro il 19 febbraio Microsoft dovrebbe ottenere il via libera dell’Antitrust Ue al suo accordo decennale per le ricerche online con Yahoo!, per sfidare l’inossidabile rivale: Google.

Mentre Bing stringe accordi con Facebook , Ubuntu , limita il Data retention e sbarca su Apple iPhone , per dare del filo da torcere a Google, Yahoo! sta tagliando gli ultimi rami secchi (ceduti Zimbra a VMware e HotJobs a Monster ) e torna alla profittabilità e batte le aspettative.

Intanto il finanziere Carl Icahn, protagonista della de-tronizzazione dell’ex Ceo Jerry Yang,vende azioni di Yahoo! : dopo essere uscito dal Cda di Yahoo!, è passato da 60 milioni di azioni della scorsa estate a meno di 12 milioni a fine 2009 (lo dice la Sec – Securities and Exchange Commission- ovvero la Consob americana). Il suo “lavoro” sembra concluso.

Secondo Comscore (dati: dicembre), Yahoo! ha perso ancora lo 0,5% ed è sceso sotto la soglia del 18 percento: ora detiene il 17,5%, mentre Bing ha superato il 10,3% e Google è lievemente cresciuto, dello 0,2%, attestandosi al 65.6%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore