Migrazioni soft da Windows NT Server 4.0 a Server 2003

Aziende

Microsoft ha recentemente comunicato che a partire dal prossimo 1° gennaio 2005 terminerà il supporto tecnico per la piattaforma Windows NT Server 4.0.

Microsoft Windows NT Server 4.0 ha offerto alle aziende di ogni dimensione una solida infrastruttura IT, ma sono ormai trascorsi otto anni dal suo rilascio sul mercato e il panorama attuale in cui lavorano le aziende è notevolmente cambiato. Microsoft è quindi fermamente convinta che il passaggio a Windows Server 2003 sia oggi la scelta più idonea per ottimizzare le risorse IT, sia in termini di aumento dell’efficienza operativa sia di riduzione dei costi, e supportare le aziende a gestire nuove problematiche di business. Microsoft insieme ai propri Partner affiancherà i clienti nella migrazione verso Windows Server 2003, che oltre alle numerose funzionalità di integrazione, collaborazione, consolidamento e gestione remota, permette di adempiere ai requisiti richiesti dal Decreto Programmatico sulla Sicurezza (DLGS 196/03) in maniera semplice ed efficiente. Con l’occasione, la società segnala che a partire dal 1° giugno 2004 Microsoft ha avviato una nuova politica di servizi di supporto per aziende e sviluppatori relativa ai propri prodotti, della durata minima complessiva di 10 anni dal rilascio delle soluzioni sul mercato. Sono infatti previsti cinque anni di supporto (Extended), oltre a quelli normalmente previsti a partire dalla disponibilità del prodotto. Con questo nuovo approccio, Microsoft intende aiutare e assistere i clienti a pianificare e gestire al meglio le proprie attività di business.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore