Minori sempre più a rischio

Sicurezza

Una recente indagine ha confermato che Internet risulta pericoloso per 1
bambino su 2, mentre una delibera dell’Autority cerca di proteggerli dai
contenuti diffusi attraverso i Videofonini

Quasi un bimbo su due che entra in contatto con la rete ha fatto brutti incontri. Lo afferma il rapporto dell’Eurispes e di Telefono Azzurro. Stando ai dati della 7/a indagine nazionale sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza 1 bimbo su 4 fra i 7 e gli 11 anni dice di essersi imbattuto in immagini sul web che lo hanno infastidito e addirittura il 20,5% dichiara di esser stato molestato in chat da persone adulte. Le aree piu’ a rischio sono le Isole (40,8%) e il Nord-est (39%). Contemporaneamente, il Consiglio dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Corrado Calabro’, ha deliberato l’adozione di alcune misure di sicurezza in materia di tutela dei minori sui terminali mobili di videofonia. In particolare, si legge in una nota, è stato deciso che gli operatori di comunicazione che offrono servizi audiovisivi e multimediali su cellulare, il cui contenuto sia riservato ad un pubblico adulto, debbano adottare un sistema di protezione (parental control) che consenta di inibire stabilmente l’accesso del minore a tali contenuti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore