Miositi, osteomieliti e tendiniti le malattie a rischio per chi lavora con il pc

Network

I risultati di unindagine americana su un gruppo di dipendenti con oltre 15 ore di pc a settimana

Una equipe di ricercatori americani di Atlanta hanno esaminato per tre anni un gruppo di 632 persone, tutti neo-assunti per un lavoro con funzioni prevalentemente di ufficio, in cui luso del computer era previsto per oltre 15 ore la settimana, pari a una media quotidiana di tre ore nellambito dei cinque giorni lavorativi settimanali. Secondo i risultati dellindagine, molte delle persone tenute sotto controllo hanno accusato – soprattutto nei primi 12 mesi – problemi fisici a determinati arti/articolazioni e al collo. Sarebbero oltre il 50% i dipendenti con disturbi al collo e alla spalla, mentre quelli colpiti al braccio e alla mano risulterebbero essere il 40%. Di tutte le patologie riscontrate, pi della met consisterebbero in infiammazioni di fasce muscolari, di muscoli e di tendini. Una delle sintomatologie pi frequenti sarebbe la tendinite del pollice, al contrario della sindrome del tunnel carpale, a lungo ritenuta una delle affezioni pi frequenti tra i dipendenti che utilizzano regolarmente il pc come mezzo di lavoro. La maggior parte di questi disturbi fisici verrebbero determinati da posizioni scorrette di alcuni elementi del pc (mouse/ schermo/tastiera) o della propria postazione di lavoro (seggiola/tavolo). Se i problemi sono una conseguenza della prima o anche della seconda causa, necessario correggere immediatamente tali posizioni, in modo da evitare che i sintomi da affaticamento si evolvano fino a diventare disturbi cronici. In caso di consolidamento della sindrome, necessario intervenire con una terapia medico-chirurgica, che pu essere basata – a seconda della gravit della patologia – su infusione locale di antibiotici o sullapplicazione di ultrasuoni a bassa intensit. Qualora linfezione sia di natura batterica, necessaria una immunoterapia specifica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore