Mobile TV a rischio

Mobility

Secondo una indagine condotta da TSN Infratest, il successo della tv sul
cellulare rischia di non essere immediato.

C’è poco interesse verso la televisione sul cellulare. E’ quanto emerge dall’indagine svolta da TSN Infratest in 18 paesi, con il contributo, per l’Italia, di numerosi focus group. Tra i fattori che determinano la scarsa attrazione della mobile TV ci sono i costi, la dimensione del display, i timori sulla qualità audio/video, la durata delle batterie e lo scarso interesse verso i programmi televisivi sul cellulare. ??In questo momento ? sostiene Massimo Pizzo, amministratore della società di analisi InSintesi – i consumatori hanno difficoltà a comprendere quale può essere il vantaggio di guardare la TV in un micro schermo con un costo rilevante?. Questa affermazione viene confermata dai dati dell’indagine: circa il 5% degli intervistati si dichiara molto interessato, il 20% abbastanza, il 64% poco e l’11% non ha opinioni in proposito. Dal punto di vista dei programmi, a parte l’interesse per i prossimi Mondiali di calcio in Germania, la maggior parte degli intervistati dichiara di essere più attratta, seppure limitamente, verso contenuti ad hoc e on demand. Che dagli esperti viene considerata la naturale evoluzione dei servizi relativi alla mobile TV.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore