È il momento degli smartphone Acer da Unieuro

AccessoriMarketingMobilityWorkspace
Marco Cappella, country manager Acer Italy
0 0 Non ci sono commenti

Fino alla fine dell’anno, l’accordo per la vendita nel retail degli smartphone di Acer è in esclusiva con Unieuro. Marco Cappella, country manager di Acer in Italia, dettaglia l’ingresso in un mercato retail competitivo

Già sul volantino del 13 novembre di Uniero saranno presenti i nuovi smartphone di Acer. Perché il vendor taiwanese ha deciso di entrare anche nel retail con i propri smartphone, nonostante un po’ di ritardo, proponendo tre modelli che da qui a Natale saranno a scaffale. Un tassello importante che va ad aggiungersi alla strategia retail del vendor.
“Il 2014 è stato per Acer Italia un anno molto buono nonostante il mercato non abbia aiutato – precisa Marco Cappella, country manager di Acer in Italia, Israele e Grecia –. Il settore consumer è stato in decrescita, ma il mercato dei desktop professionali ha dato un po’ di brio soprattutto grazie al traino della fine del supporto a Windows XP e alla conseguente migrazione verso Windows 8. Il segmento dei 2 in 1 è stato per noi un scelta molto forte perché ci ha permesso di portare sul mercato in un unico prodotto tablet e notebook, con uso versatile e molto flessibile. Rimaniamo un’azienda di informatica, che fa il proprio business sui segmenti tradizionali, con una gestione del canale molto attenta, attraverso i distributori, i dealer e il retail”.

L’aspettativa è di vedere crescere il fatturato del 10% nel 2015, puntando sul comparto tradizionale dell’offerta (soprattutto pc, netbook, tablet, prodotti 2 in 1) ma anche sulla nuova offerta di smartphone: “Pur rimanendo la parte IT lo zoccolo duro di Acer, responsabile del 70% del fatturato al quale poi vanno ad aggiungersi monitor e proiettori – precisa Cappela -, crediamo che lo smartphone ci permetta di ampliare la gamma in modo che i nostri clienti abbiamo la possibilità di avere tutti i dispositivi  con il nostro brand. Nell’ottica di potere esser un fornitore globale per i nostri clienti, è strategico affiancare ai desktop anche lo smartphone, ben certi che il nostro conto economico continuerà ad essere trainato dalla parte di IT”.

Marco Cappella, country manager Acer Italy
Marco Cappella, country manager Acer Italy

 

Dal primo gennaio 2015 l’offerta di smartphone sarà aperta a tutti i retailer italiani mentre al momento la partnership con Unieuro è esclusiva e utilizza tutti gli strumenti tipici della Gds per la promozione, da Facebook, ai volantini, passando per l’incentivazione della forza vendita presente nei vari negozi.

Il prodotto di punta a scaffale da questi gironi è Acer Liquid Jade a 229 euro, accanto ad altri due modelli per un pubblico meno esigente: Acer Liquid Z500 a 149 euro e Acer Liquid Z200 a 79 euro. “La pancia del mercato retail risponde bene ai prodotti che si aggirano attorno ai 270 euro – precisa Cappella -. La nostra offerta punta a ingolosire questa fascia con un prodotto d’effetto, per prestazione e design, legato ad oggi al mondo Android”. Per il 2015 si sta già lavorando per portare i nuovi smartphone su Windows 8, oltre che presso tutti i retailer, rendendoli inoltre disponibili in distribuzione con accordi in via di definizione con due distributori italiani (ad oggi i distributori IT di Acer sono Esprinet, Ingram Micro, Tech Data, Computer Gross, Brevi e Datamatic, ndr).

“Crediamo che sia il momento giusto per introdurre gli smartphone – puntualizza Cappella -. Quando Acer lo aveva fatto anni fa per un determinato periodo la scelta non era stata apprezzata dal mercato, a differenza dell’accoglienza che i nostri prodotti hanno avuto in altri paesi del sud Europa quali Francia o Spagna. Meglio tardi che mai”.

Se Apple e Samsung, i primi due brand del mercato smartphone, la fanno da padroni, gli altri si dividono il restante market share. Obiettivo di Cappella è ritagliarsi per il prossimo anno  qualche punto percentuale. La capacità di ingegnerizzare rapidamente la tecnologia con refresh tecnologico e la crescente attenzione verso il design, sia industriale sia legato ai materiali, rimarrano i due punti fermi della nuova immagine che Acer vorrà enfatizzare. Tutto ciò all’interno di un’azienda che sta muovendo i primi passi verso prospettive più ampie come quella del Bring Your Own Cloud, partendo dall’ecosistema di tecnologia personale. Ma questa è un’altra storia.

Liquid Jade White
Liquid Jade White
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore