Mondo Digitale all’Ict: subito donazioni hi-tech alle scuole abuzzesi

FormazioneManagement

La Fondazione Mondo Digitale lancia un appello alle aziende Ict affinché offrano il loro contributo per cablare e creare laboratori didattici tecnologici nelle scuole abruzzesi, coinvolte nel terremoto. Una scuola digitale potrebbe alleviare le difficoltà attuali degli studenti senza scuole

Mentre si allestiscono le prime classi nelle tendopoli in Abruzzo, dopo il terribile sisma dei giorni scorsi, la Fondazione Mondo Digital e lancia un appello alle aziende Ict, perché portino i loro saperi, i loro macchinari e network nelle scuole abruzzesi, coinvolte nel sisma. Una donazione hi-tech, insomma, per portare in Rete le scuole e offrire agli studenti della regione l’opportunità di non perdere tempo e risorse preziose.

Le scuole abruzzesi potrebbero essere cablate e guadagnare laboratori didattici hi-tech, per “portare la scuola digitale perfino nelle tendopoli, con postazioni portatili e collegamenti senza fili”, dice la Fondazione.

Una scuola digitale potrebbe infatti alleviare le difficoltà attuali degli studenti rimasti senza scuole o con aule inagibili.

Le aule informatiche comprenderanno postazioni con caratteristiche tecniche avanzate, collegate ad un sistema di rete locale e alla rete Interne t, e saranno provviste delle principali periferiche (stampanti, scanner, webcam, masterizzatore eccetera)“, spiega la Fondazione.

La Fondazione Mondo Digitale è pronta a rispondere alle aziende donatrici di software, computer, periferiche, cablatura, servizi logistici (eccetera) al numero telefonico 06 42014109 o via email a “emergenzaabruzzo@mondodigitale.org“.

Leggi: Terremoto in Abruzzo, la Rete si mobilita

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore