MoneyWiz 2, la contabilità in app allo stato dell’arte supporta BitCoin

ManagementMarketing
2 0 Non ci sono commenti

IN PROVA e SLIDESHOW – E’ disponibile per Mac Os e iOs la nuova versione dell’applicazione MoneyWiz per la gestione del bilancio, ora con la possibilità di sincronizzarsi con l’home banking. Tra due mesi la versione Android e tra quattro quella per Windows. Anche la valuta virtuale BitCoin è supportata

Tra la fine degli anni 90 e la prima metà degli anni 2000 andavano di moda i software per gestire i conti correnti, il conto cassa, il portafoglio di investimenti. Per fare un esempio su tutti basterebbe ricordare Microsoft Money, l’applicativo per la gestione del bilancio familiare che ha cessato il suo ciclo di esistenza nel 2009, e che nel suo periodo più fortunato addirittura prevedeva la possibilità di sincronizzazione con i primi sistemi di home banking.

La crisi ha messo a dura prova il bilancio familiare degli italiani, ma oggi sarebbe davvero assurdo pensare a un prodotto di questo tipo utilizzabile solo con il pc. Invece è perfetta l’idea di un’app mobile dedicata a questo scopo. Tra tutte quelle che abbiamo provato assegniamo la palma a MoneyWiz, testata a lungo nella versione 1.0, da oggi è disponibile per iOs e Mac Os, in arrivo nella nuova versione anche per Android (tra due mesi) e addirittura per Windows pc (tra quattro mesi), mentre non c’è traccia ancora dello sviluppo per Windows Phone. Mentre al momento la versione MoneyWiz 1 è già disponibile anche per Android.

I punti di forza di questa proposta sono prima di tutto la possibilità di tenere sincronizzate le spese e le entrate di tutti i conti in cloud con SyncBits. In pratica è possibile scaricare la app su tutti i device, e avere in tempo reale aggiornate tutte le voci, le personalizzazioni, le categorie, i bilanci, qualsiasi cosa. Questo facilita anche la registrazione dei dati, perché essa è possibile con il device che in quel momento si sta utilizzando.

MoneyWiz2 (5)
MoneyWiz 2.0

Nella nostra esperienza tra i punti di forza della soluzione ci sentiamo di segnalare la facilità di programmare uscite o entrate fisse con grande flessibilità nella personalizzazione delle cadenze e buona flessibilità nell’impostazione delle categorie. Soprattutto abbiamo apprezzato nel tempo l’assoluta solidità dell’architettura. Mai una defaillance nella sincronizzazione, mai un blocco, assoluta fluidità anche nella versione per il Mac. MoneyWiz integra anche la funzione calcolatrice e la conversione tra tutte le valute del mondo. Ci piacerebbe invece, caratteristica non presente ancora nemmeno sulla nuova versione, aver incontrato la possibilità di modificare tutte le voci dei dati registrati in batch. Dalla app non è possibile, invece è previsto dall’applicazione per Mac, ma gli sviluppatori ci avvertono che al momento questa funzionalità è a rischio, perché si potrebbero cancellare dei record. Per questo è importante attendere l’aggiornamento successivo che arriverà tra una quindicina di giorni. Vorremmo insomma poter filtrare le voci nel database (possibile) e in base al risultato della query poter modificare in qualche modo tutte quelle voci in un colpo solo, almeno per singoli campi, su ogni device.

MoneyWiz 2 arriva comunque con oltre 130 novità tra cui il design completamente rinnovato, la possibilità di collegarsi agli home banking di istituti di 41 Paesi (per l’Italia abbiamo trovato al momento la Banca Popolare di Sondrio, ma il team di sviluppo di S. Francisco richiede segnalazioni da parte degli utenti, e l’elenco si allungherà di giorno in giorno), è stata approntata una Dashboard (non c’era nella prima versione) in cui impostare alcune delle viste che l’utente utilizza più di frequente; possono essere raggruppati gli account, e sono più ampie le possibilità di personalizzare i report, è supportato il login tramite touch ID. Ultimo, ma significativo step dei tempi che cambiano è il seguente… Pensate che questo software supporta anche le valute virtuali e quindi è supportato anche BitCoin!

La novità più significativa è ovviamente proprio il collegamento con l’online banking, che richiede un sovrapprezzo di circa 50 euro all’anno oppure una quota fissa mensile di circa 5 euro al mese pagamento che si effettua in-app. A parte la Banca Popolare di Sondrio, in questo comparto non è stata ottimizzata per nulla la ricerca dell’istituto finanziario per Paese e quindi, dopo un po’ di tentativi ci siamo arresi, segnaliamo però che MoneyWiz utilizza il sistema di integrazione proposto da SaltEdge e quindi qui potrete trovare la lista di tutti gli istituti supportati. Il team di sviluppo segnala 2200 banche nel mondo (saranno 5000 entro fine anno) ma sono tutte da ricercare solo per nome.

Ricordiamo a chi si sente pronto per l’upgrade alla versione 2 che non è possibile ‘tornare indietro’ e continuare a sincronizzare i dati anche con la versione MoneyWiz precedente, ma allo stesso tempo la procedura di migrazione dei dati è del tutto fluida e priva di errori. L’update, come dicevamo,  è a pagamento: al momento per Mac costa 24,99 euro e circa 5 euro l’app . Per i clienti attuali non è prevista la possibilità di aggiornamento da MoneyWiz 1 senza pagare, in pratica è come se la prima e la seconda versione fossero due app diverse, vengono conservati solamente l’account utente e i suoi dati. Anche MoneyWiz 2 comunque una volta acquistato potrà essere utilizzato su tutti i propri device mobile e sui pc. Gli utenti possono tranquillamente evitare l’update a patto di mantenere questa scelta su tutti i device, altrimenti perdono la sincronizzazione.

Il team di sviluppo avverte che dopo il primo mese l’applicazione costerà il doppio quindi circa 10 euro l’app mobile e circa 50 euro quella per il Mac. Una scelta questa del tutto discutibile, perché il prezzo giusto è proprio quello attuale.

MoneyWiz 2.0

Image 1 of 4

MoneyWiz 2.0 - schermata budget

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore