Monster.com sotto attacco: rubati dati personali

CyberwarSicurezza

Il cyber-crime si sarebbe impossessato di user Id, email e numeri di telefono privati. Il database è stato svaligiato per la seconda volta dal 2007

Ancora non si sa quanto sia ampia la voragine del furto di dati ai danni di Monster.com, noto sito di recruiting online per cercare lavoro. Il cyber-crime si sarebbe impossessato illegalmente di user Id, email e numeri di telefono privat i e sensibili (anche etnia, data di nascita eccetera).

Monster.com è già incappata in una simile caporetto della Privacy nell’agosto 2007. Con tante email rese note al cyber-crime, gli utenti saranno esposti a una ondata di phishing.

Gli esperti di sicurezza consigliano di non usare mai le stesse password per più siti, per evitare che, in caso di furto dati su uno, vengano messi in pericolo anche altri dati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore