Motorola abbandona la divisione semiconduttori

NetworkReti e infrastrutture

La compagnia ha annunciato la creazione di una società indipendente per i semiconduttori e la concentrazione delle attività nel settore delle comunicazioni.

Chris Galvin, Presidente e Chief Executive Officer di Motorola, ha annunciato che la Società intende separare le attività nei semiconduttori creando una nuova Società a capitale azionario pubblico. Questa decisione riflette l’intenzione di Motorola di rafforzare le attività nei settori delle comunicazioni e dei sistemi di elettronica embedded, oltre che di offrire alla divisione semiconduttori l’opportunità di creare una Società a se stante con una propria strategia focalizzata. Motorola non ha ancora finalizzato i dettagli della transazione. Nel corso degli ultimi anni, il settore semiconduttori ha realizzato con successo un modello di business leggero che lo differenzia dagli altri operatori dell’industria. Questo modello di business unisce un sistema di costi condivisi per lo sviluppo di nuove tecnologie, profitti provenienti dalle licenze per proprietà intellettuali e una ricca offerta di nuovi prodotti rispetto al passato nei settori di applicazione del wireless, networking, trasporti e prodotti standard. La divisione semiconduttori avrà, grazie alla costituzione di una società indipendente a capitale azionario pubblico, l’opportunità di realizzare acquisizioni di nuove linee di prodotto, se ritenesse utile farlo, utilizzando il proprio capitale azionario invece di quello misto di Motorola Inc. Inoltre, il ciclo dell’industria dei semiconduttori promette di vivere una fase di crescita positiva e quindi Motorola ritiene che questo sia il momento adatto per prendere questa decisione. Motorola sta considerando una iniziale offerta pubblica di acquisto (IPO initial public offering) di una porzione della divisione semiconduttori che sarà seguita dalla distribuzione esentasse delle azioni rimanenti agli azionisti, dopo aver ottenuto l’approvazione del Board di Motorola, delle autorità competenti e in condizioni di mercato favorevoli. Galvin ha dichiarato: «Nel corso degli ultimi mesi abbiamo valutato con molta attenzione il modo migliore per ottimizzare il potenziale a lungo termine della divisione semiconduttori di Motorola insieme al beneficio di concentraci sui settori delle comunicazioni e dei sistemi di elettronica embedded. Dopo aver completato la revisione sulle nostre strategie nel mese di agosto, la mia raccomandazione al Board è stata di mantenere e di aumentare l’impegno della Società in tutti e 5 i settori di attività nelle comunicazioni e nei sistemi di elettronica embedded e che il business dei semiconduttori potrà prosperare come unità indipendente. Il nostro Board ha approvato e supportato questa raccomandazione.» «Stiamo per avviare una nuova Società e siamo impazienti di iniziare questa avventura» ha dichiarato Scott Anderson, Presidente del settore semiconduttori di Motorola. «Abbiamo adottato un modello di business leggero; abbiamo un management team esperto e preparato, collaboratori pieni di energia e iniziative strategiche già in atto che stanno differenziando il nostro approccio al mercato dei semiconduttori. Noi crediamo che la nostra divisione semiconduttori sia ben posizionata per aumentare la sua leadership nei mercati in cui opera, inclusi il networking, le comunicazioni, i trasporti e i settori industriali.» «Il Board di Motorola ha accettato la raccomandazione del management» ha aggiunto John Pepper, presidente del Board of Directors di Motorola. «In qualità di organo di governo dell’azienda, siamo entusiasti all’idea che la divisione semiconduttori sia separata e divenga una società a se stante con capitale azionario pubblico e che Motorola si concentri sui settori delle comunicazioni e dei sistemi di elettronica embedded. Motorola conferma il suo impegno a servire i suoi clienti con un portafoglio di soluzioni all’avanguardia.»

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore