Motorola divisa in due dal 2011

Aziende

Motorola si separerà in due società indipendenti: una sarà dedicata ai cellulari e decoder televisivi, e l’altra al mercato wireless. Entro il primo trimestre del 2011. Greg Brown nominato Co-Ceo del ramo network, mentre Sanjay Jha guiderà la telefonia mobile

Google Android ha ridato fiato a Motorola, ma la società ha deciso che si dividerà in due entro il primo trimestre del 2011.

Motorola si separerà in due società indipendenti: una sarà dedicata ai cellulari e decoder televisivi, e l’altra si occuperà del mercato wireless. Entro il primo trimestre del 2011.

Il titolo Motorola ha guadagnato il 2,3% a quota 6,80 dollari all’annuncio.

La decisione, sempre rimandata, dello spin-off , non prevede per ora la vendita dei telefonini cellulari e networking.

Motorola avrebbe voluto realizzare dai 4 ai 5 miliardi di dollari per la business unit di cellulari, set-top box per Tv via cavo, ma avrebbe ricevuto offerte inferiori da 3 miliardi di dollari. Motorola dunque ha deciso dal 2011 deciso la divisione.

Pur avendo abbracciato con convinzione Google Android, la piattaforma mobile e open source di Google, con modelli quali Motorola Cliq, Droid (in Italia Milestone ) e al Ces Backflip , Motorola non ha tuittavia registrato un boom di mercato dai tempi d’oro del Razr.

L’ultima trimestrale di Motorola vede attestarsi il fatturato 2009 del reparto dei cellulari a quota 7 miliardi di dollari. La divisione wireless, invece, ha incassato 2 miliardi di dollar i, come il reparto home and network.

Greg

Brown, che è stato co-amministratore delegato di Motorola, sarà Co-Ceo per il ramo che si occupa di tecnologie delle infrastrutture radio e network. Sanjay Jha, l’altro Ad di Motorola, guiderà invece la telefonia mobile. Entrambe manterranno il marchio Motorola.

SeguiMwc2010 su Blog Eventi di NetMediaEurope

NetMediaEurope è partner ufficiale del Mobile World Congress 2010

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore