Motorola fa causa a Apple per 18 brevetti, invece Google difende Android da Oracle

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaMobile OsMobilityNormativa

Motorola porta Apple in tribunale per infrazione brevetti. Quelli violati sarebbero ben 18: da iPhone a iPad, da iPod Touch a Mac. Google invece risponde a Oracle

Non c’è pace fra gli smartphone: non solo Nokia e Apple sono ai ferri corti da mesi (e la causa dilaga dagli Stati Uniti alla Gran Bretagna); non solo Apple ha portato Htc in tribunale; non solo Microsoft ha messo mano agli avvocati contro Motorola; ma ora anche Motorola fa causa a Apple. I brevetti violati secondo Motorola sarebbero ben 18, da iPhone a iPad, da iPod Touch a Mac.

I brevetti portati in causa riguardano: “tecnologie di comunicazione wireless, come WCDMA (3G), GPRS, 802.11 e il design dell’antenna, e tecnologie chiave degli smartphone inclusa l’e-mail wireless, il sensore di prossimità, software application management, servizi localizzati e la sincronizzazione multi-device”. Apple ha appena perso una causa per infrazione brevetti, ottenendo una maxi-multa da 600 milioni di dollari (Apple ricorrerà in appello).

Intanto sul fronte Android, Google difende la sua piattaforma da Oracle che dice di vantare brevetti Java ereditati da Sun: Google ha definito Oracle “ipocrita” poiché nel 2007 era stata Oracle a chiedere a Sun di rendere Java open source.

Brevetti: Apple contro tutti e tutti contro apple
Brevetti: Apple contro tutti e tutti contro Apple
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore