Motorola fa causa a TiVo, Xoom a Motorola

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa

Contenzioso sui brevetti fra Motorola e TiVo e fra Motorola e Huawei. Xoom Corporation invece ha denunciato Motorola per violazione di marchio

Motorola Mobility ha detto che proteggerà i propri interesse dopo che TiVo ha fatto causa per violazione brevetti a Verizon Communications, che sfrutta la tecnologia di Motorola. Motorola afferma di aver acquistato i brevetti DVR attraverso l’acquisizione di Imedia, che ha depositato i brevetti nell’aprile 1995. Tre anni prima di TiVo. Per questo motivo Motorola farà causa a TiVo.

In una stagione di cause per la proprietà intellettuale, Motorola deve vedersela con gli avvocati anche per il nome Xoom. Motorola Xoom è il tablet ndroid 3.0 (Honeycomb). Ma come già successo a Apple per iPhone (nome che apparteneva a Cisco) e iPad (nome che apparteneva a Fujitsu), anche il nome del gadget Xoom viola un marchio. Anche Google ha avuto simili grattacapi sia per Android che per Nexus.

Xoom Corporation, azienda che si occupa di pagamenti online, ha denunciato Motorola per violazione “consapevole e volontario” di marchio commerciale. Finora Apple e Google hanno perso le cause e hanno dovuto mettere mano al portafoglio per trovare un accordo.

Nel frattempo Motorola ha un contenzioso aperto con la cinese Huawei che vuole impedire il passaggio di tecnologie basate sugli standard GSM e UMTS a Nokia Siemens. La transazione da 1,2 miliardi di dollari è ostacolata dai segretti industriali reclamati da Huawei.

Motorola Xoom con Android 3.0
Motorola Xoom con Android 3.0
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore