Motorola Mobility batte le stime grazie a Xoom e Atrix

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobility

Motorola Mobility è vicina al ritorno alla profittabilità, grazie a Google Android sia nel mercato tablet che smartphone

Motorola Mobility, frutto dello spin-off di Motorola, ha venduto 250 mila tablet Motorola Xoom, superando le stime più conservative degli analisti. Inoltre ha venduto anche più smartphone Droid e Atrix del previsto. Nonostante la partenza al rallentatore, Xoom batte le previsioni: e in estate è slittato il debutto dello Xoom Lte insieme a Bionic.

Motorola ha archiviato il trimestre con ricavi da 3.03 miliardi di dollari, in crescita del 22% rispetto a un anno fa. Le perdite sono più contenute del previsto, a 0.27 per azione, meglio dello 0.72 di un anno fa. I ricavi da dispositivi mobili sono in crescita del 30%. Motorola Mobility ha totalizzato 9.1 milioni di dispositivi mobili venduti, di cui circa la metà (4.1 milioni) smartphone.

Con queste cifre il Ceo Sanjay Jha ha dimostrato di saper monetizzare la popolarità della piattaforma Google Android, il sistema operativo a più forte crescita. Motorola, nonostante la competizione con Htc e Samsung, è vicina al ritorno alla profittabilità. Motorola si aspetta di vendere fra 1.5-2 milioni di tablet nell’intero anno, e fra 20 – 23 milioni di dispositivi mobili nello stesso arco di tempo.

Motorola Xoom con Android 3.0 Honeycomb
Motorola Xoom con Android 3.0 Honeycomb
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore