TEST: Motorola Motoluxe

MobilityWorkspace
Motorola MotoLuxe

Presentato al MWC di Barcellona, MotoLuxe è lo smartphone di fascia media, per prezzo e prestazioni, di Motorola. Display da 4 pollici, processore one core da 800 MHz e sistema operativo Android Gingerbread. Nei negozi a 299 euro

Il nostro primo incontro con MotoLuxe risale allo scorso febbraio, presso lo stand Motorola al Mobile World Congress. Ora finalmente è arrivato in Italia e possiamo farci un’idea più precisa delle sue qualità. Partiamo allora dall’aspetto e dalle caratteristiche hardware.

Motorola MotoLuxe si fa apprezzare da subito per la compattezza e lo spessore davvero contenuto (meno di un centimetro) per un peso di circa 124 grammi, equilibrato se si considera l’ampio ricorso al metallo per la scocca. Ciò conferisce sicuramente robustezza al telefono, con una gommatura che aumenta il grip e rende piacevole la sensazione al tocco. La back cover è rimovibile, così come la batteria, e svela gli slot per la SIM e la scheda di memoria microSD. Frontalmente sono collocati i sensori di prossimità e luminosità che regolano l’accensione del display e il relativo livello di illuminazione.

Design e hardware

L’interazione con MotoLuxe è affidata al display full touch da 4 pollici di diagonale, FWVGA con risoluzione 480×854 e 224 ppi, cui si aggiungono quattro tasti a sfioramento per le funzioni di base (menu contestuale, home, back e ricerca); sul lato destro si trova solo la porta micro Usb per il collegamento al pc o alla corrente per la ricarica della batteria; sul profilo superiore ingresso per le cuffie e pulsante di accensione e sblocco del display; sul lato destro due pulsanti in rilievo per la regolazione del volume (e dello zoom in modalità fotocamera) e quello per attivare la fotocamera.

Motorola MotoLuxe
Motorola MotoLuxe

Motorola Motoluxe è equipaggiato con due obiettivi; quello principale, posto sul retro, ha un sensore da 8 Megapixel con Flash LED, zoom digitale e risoluzione massima 3264×2448; quello secondario è posto frontalmente, serve soprattutto per le videochiamate, ma all’occorrenza può essere usato per gli autoscatti, pur se la risoluzione VGA non permette altissima qualità dello scatto. Nella nostra prova abbiamo rilevato un leggero ritardo tra il momento dello scatto e l’effettiva cattura della foto, mentre la qualità dell’immagine non delude affatto. E’ possibile applicare filtri pre-scatto (b/n, seppia, polarizzazione, solarizzazione e negativo) sia in modalità foto che video. A questo proposito la risoluzione massima è 800×480, è possibile registrare in diversi formati (mp4, h.263 e h.264), e non è supportato lo zoom.


Un breve filmato girato con Motorola MotoLuxe alla risoluzione 640×480

La dotazione hardware prevede un processore non particolarmente veloce, si tratta di un single core da 800 MHz che mostra qualche limite nel caricamento dei widget, nella fluidità dei menu e nella navigazione di pagine web non perfettamente ottimizzate per la visualizzazione da mobile. Flash è supportato, ma appesantisce il caricamento delle pagine Web. La memoria interna è di 300 MB e può essere estesa con schede microSD fino a 32 GB.

Per quanto riguarda la connettività Motorola MotoLuxe supporta WiFi 802.11 b/g/n, Bluetooth 3.0 classe 2, opera in QuadBand GSM:850/900/1800/1900; UMTS 900/2100; HSDPA 7.2, EDGE classe 12, GPRS classe 12. Integra il trasmettitore GPS per la geolocalizzazione del dispositivo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore