Motorola personalizza gli smartphone con project Ara

AccessoriMarketingMobile OsMobilityWorkspace
Motorola lancia Project Ara per personalizzare gli smartphone
2 5 1 commento

Motorola lancia Project Ara per personalizzare gli smartphone con sistemi modulari. Sarà possibile effettuare l’upgrade di singoli moduli, allungando la vita allo smartphone

Motorola sceglie l’approccio modulare per personalizzare lo smartphone, rendendolo aggiornabile nel tempo, consentendo agli utenti di cambiare display o batteria. Uno smartphone modulare, in cui le parti siano intercambiabili, durerebbe di più nel tempo.

Project Ara è una piattaforma di open hardware gratuito per creare smartphone altamente modulari. C’è un endoscheletro, che costituisce la cornice strutturale, che tiene insieme i moduli dello smartphone scelti dall’utente: display, tastiera o batteria extra. L’approaccio dovrebbe aiutare i possessori di smartphone a cambiare le parti malfunzionanti dei moduli o effettuare l’upgrade man mano che emergono innovazioni, rendendo il cellulare aggiornato per periodi più  lunghi degli attuali smartphone.

Motorola lancia Project Ara per personalizzare gli smartphone
Motorola lancia Project Ara per personalizzare gli smartphone

Project Ara permette agli utenti di acquistare la struttura di un cellulare basic a cui aggiungere i modules come tastiera, batteria od altri sensori.

Da quando è stata acquisita da Google, Motorola scommette sulla personalizzazione: per esempio ha lanciato il servizio Moto Maker per il top di gamma Moto X può essere scelto nel colore preferito, selezionando la tonalità da una palette molto ricca; ma gli utenti possono decidere anche memoria a bordo, wallpaper e fronte/retro.

Project Ara è partner di Dave Hakkens, creatore di Phonebloks, l’ideatore di build-your-own-phone.

I moduli di Project Ara di Motorola
I moduli di Project Ara di Motorola
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore