Motorola Xoom a scaffale il 24 febbraio a 800 dollari

LaptopMarketingMobile OsMobilityWorkspace

Con chip dual-core, grafica Nvidia, videocamera HD e 3G aggiornabile al 4G. Caratteristiche, prezzi e disponibilità di Motorola Xoom con Android 3.0 Honeycomb

Con chip dual-core, grafica Nvidia, videocamera HD, 1GB di RAM, fotocamera frontale, connessione 3G aggiornabile a 4G, il tablet Android 3.0 (Honeycomb) Motorola Xoom costerà 800 dollari e “per attivare la funzionalità wi-fi su questo dispositivo, è richiesto un abbonamento di traffico dati minimo di un mese“. Prezzi alti, insomma.

Durante il Super Bowl Motorola ha mandato in onda un nuovo spot in stile 1984 anti-Apple: il tablet Xoom basato su Android Honeycomb è stato illustrato come un dispositivo di “lberazione”. In un un mondo popolato da uomini-automi ognuno chiuso nel proprio universo dagli auricolari bianchi forniti dal Grande Fratello Apple, l’unico ribelle è chi usa il tablet Xoom. Al dià del significato simbolico, Android si propone come la piattaforma aperta ed hacker-friendly.

Il tablet con fotocamera da 5 Megapixel e 32GB di storage è tra quelli che più ha fatto sgranare gli occhi alla platea del Ces 2011. Motorola Xoom è il tablet in grado di gestire insieme voce e video, alimentato dal processore dual core Nvidia Tegra2 sarà dotato di collegamenti 4G, come dall’estate anche il futuro Playbook di RIM. Nel corso della dimostrazione pubblica sono state messe in luce widget creati per le classiche applicazioni Google, da Gmail a Calendar a Youtube. Ha impressionato il nuovo widget per eBook e Google eBookstore e le capacità di visualizzazione 3D.

Punto di forza di Motorola Xoom è Android 3.0 (Honeycomb) pensato per i tablet da 10.1 pollici, come Motorola Xoom. Spiega eWeek: “L’interfaccia di Honeycomb viene descritta come “ futuristica , ma familiare”: tutti i tasti di navigazione sono virtuali indicando che non ci saranno tasti fisici sui tablet Android 3.0. I comandi possono riconfigurarsi in funzione dell’applicazione che viene utilizzata”. Ridisegnato è il client Gmail che è stato reso simile alla versione desktop. “Nella demo di Google eBooks i libri in formato elettronico sono sincronizzati con i dispositivi via cloud e gli utenti possono iniziare la lettura dal tablet e poi continuarla più avanti dal loro smartphone senza interruzione.”

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore