Mozilla Firefox non ha più bisogno di Google

AziendeFinanziamenti
Mozilla Firefox non ha più bisogno di Google
0 4 Non ci sono commenti

L’autonomia di Mozilla da Google è possibile grazie agli accordi siglati con Yahoo negli USA, Baidu in Cina e Yandex in Russia. Google rimane il motore di ricerca di default su Firefox solo in Europa

Non sarà una dichiarazione di indipendenza, quella di Mozilla, ma poco ci manca. La fondazione del browser open source ha annunciato che Firefox non ha più bisogno dei finanziamenti di Google. Ormai Mozilla prevede una crescita dei ricavi, mentre Firefox può fare affidamento su Yahoo!, sul motore di ricerca cinese Baidu e su quello russo Yandex, arci rivale di Google.

Per anni Google ha sponsorizzato Mozilla, ma poi, col debutto di Chrome, i due browser sono entrati in diretta competizione.

Mozilla Firefox non ha più bisogno di Google
Mozilla Firefox non ha più bisogno di Google

Mozilla ha archiviato l’anno fiscale 2014 registrando 330 milioni di dollari di ricavi, in crescita rispetto ai 314 milioni del 2013, e il 2015 sarà ancora meglio. L’autonomia di Mozilla da Google è possibile grazie agli accordi siglati con Yahoo negli USA, Baidu in Cina e Yandex in Russia.

Mozilla non ricava più nulla da Google, sebbene il motore di ricerca di Mountain View rimanga il search engine di default per gli utenti del browser Firefox in Europa.

Google e Mozilla resteranno però alleati su battagli comuni: migliorare il Web per attività come e-commerce, blogging, social networking, news e comunicazione.

Mozilla presta attenzione nel reclutare talenti. Ha 270 milioni di dollari in contanti ed equivalenti a fine 2014, in aumento di 20 milioni di dollari rispetto all’anno precedente. Mozilla impiega circa 1.000 dipendenti nel mondo e 10.000 volontari.

Firefox OS non è riuscita a conquistare spazio nel mercato smartphone, ma ora ha lanciato una versione che funziona da app Android e Firefox per iOS. E mentre Internet Explorer va in pensione, Firefox, pur in cerca di una strategia mobile, può dire di aver vinto la sua battaglia contro IE. La corona d’alloro va a Chrome, ma Firefox ha fatto molta strada dal 2003-2004 quando muoveva i primi passi nella battaglia dei browser.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore