Mp3, tanto spazio, poco tempo

Aziende

In uno studio effettuato da Icm Research, emerge che i lettori Mp3 non vengono sfruttati al massimo. La causa? Mancanza di tempo?

L’evoluzione tecnologica viaggia a ritmi sempre più veloci, tanto che noi esseri umani, non riusciamo a stargli dietro. Gli Mp3 per esempio, offrono capacità sempre maggiori, ma in realtà tutto quello spazio rimane spesso inutilizzato, perché la gente non ha tempo. Lo rivela uno studio realizzato dalla società Icm Research per conto di Napster, dal quale emerge che mediamente l’utilizzatore sente appena il 58% della musica del proprio lettore. Due terzi dei brani, inoltre, provengono da Cd, mentre il 17% è scaricato. Atteggiamento positivo nei confronti della musica illegale: dalle interviste emerge che appena sei persone su mille scaricano musica illegalmente e solo uno su dieci ha copiato pezzi dagli amici. Questo perlomeno il numero di coloro che hanno confessato. La ricerca rivela che circa il 16% della popolazione della Gran Bretagna, posside un lettore Mp3 e circa due terzi l’ha comprato negli ultimi dodici mesi. I punti di forza di questi dispositivi sono la portabilità e l’utilità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore