Multa AgCom a Telecom Italia per spot ingannevole

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa

L’AgCom ha sanzionato Telecom Italia per pubblicità ingannevole. Ma, da alcuni dati del bollettino dell’Authority, emerge che la multa è bassa rispetto agli abbonati ottenuti con gli spot

La pubblicità a Alice Casa Internet è costata una multa da 30mila euro a Telecom Italia. L’AgCom ha sanzionato Telecom Italia per spot ingannevole.

“Il profilo di ingannevolezza oggetto di valutazione nell’ambito del procedimento istruttorio riguarda una delle condizioni economiche relativa all’offerta “Alice casa Internet” oggetto di promozione. In particolare, il profilo attiene all’omessa indicazione di una penale pari a 40 euro per il recesso esercitato entro un anno dall’attivazione”.

Alcuni osservatori hanno definito la multa troppo bassa, in quanto le pubblicità mandate in onda hanno “generato” 5/10mila nuovi abbonati a giugno e 25/35mila abbonati a luglio. La denuncia era stata mossa da Fastweb. Il Garante ha potuto rilevare che in due spot diffusi su Sky sono state rese note le tariffe e le caratteristiche del servizio ma non è stata pubblicizzata la penale di recesso anticipato di 40 euro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore