Multi core: Oracle riduce i costi

Aziende

L’azienda si allinea quasi al calcolo dei prezzi dei rivali, contanndo ogni core dei nuovi chip multi core al 75% di una Cpu

Non è un allineamento pari ai rivali, ma Oracle ripensa i costi di licenza nell’era del multi core (oggi dual core). E ha deciso ricalcolare i prezzi, considerando ogni core dei nuovi processori multi core al 75% di una Cpu. Finora Oracle aveva contato ogni core come una Cpu separata. Microsoft aveva per prima deciso il prezzo in base ai chip, e non ai core. Ibm aveva scelto, lo scorso aprile, di allineare i prezzi a core singolo per dual-core X86 di AMD e Intel.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore