Musica, Rhapsody apre all’iPod

AccessoriWorkspace

I brani musicali in formato mp3 e senza Drm dello store di RealNetworks e Viacom potranno essere scaricati anche sul player digitale di Apple

Non potevano essere ignorati i 5 miliardi di download dal 2001 e i 50mila film scaricati al giorno da Apple iTunes, sugli iPod e iPhone.

Anche Rhapsody, il servizio di di RealNetworks e Viacom chiude alla tecnologia Drm (dice addio ai lucchetti digitali Digital rights management, ma solo su Pc) e apre all’iPod per sfidare in maniera più efficace lo store online di Apple. Il jukebox di Rhapsody lancia una controffensiva da 50 milioni di dollari al servizio musicale di Apple, alleandosi però all’iPod. Partner di Rhapsody sono anche Yahoo! e Verizon Wireless. I brani musicali in formato mp3 potranno essere scaricati anche sul player digitale di Apple. Il contratto proposto da Rhapsody è una flat da 15 dollari al mese, per il download su cellulare.

L’incompatibilità con l’iPod aveva finora ostacolato l’ascesa di Rhapsody, anche rispetto agli altri rivali, Napster, Wal-Mart Stores e Amazon.com.

Sui telefoni cellulari i brani continueranno a essere scaricabili da Rhapsody in formato protetto da Drm.

Le vendite di Cd sono scese lo scorso anno del 13%, ma musica e suoneria scaricate legalmente da Internet hanno fatto un balzo del 34%.

Il negozio virtuale iTunes, già diventato primo distributore statunitense di musica per numero di brani venduti, conquista anche il primato delle vendite online relativamente a questo settore, distaccando Amazon di varie lunghezze.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore