Musica: un terzo dei Cd venduti è pirata

AccessoriWorkspace

Lo studio che rivela il dilagare della pirateria è di International Federation of the Phonographic Industry (IFPI)

Il report annuale di International Federation of the Phonographic Industry (IFPI) dà cifre choc sul fenomeno della pirateria musicale. Quasi un terzo dei Cd venduti è pirata: il mercato delle copie vendute illegalmente avrebbe quindi raggiunto la quota da capogiro pari a 4,6 miliardi di dollari. Se la pirateria online si diffonde dove la broadband cresce, la pirateria musicale nel complesso rivela ritmi di crescita vertiginosi ovunque. Ifpi ( www.ifpi.org ) punta però il dito contro alcuni paesi dalla debole legislazione anti pirateria, come il Canada (che sta in realtà provvedendo a dotarsi di nuove normative anti file sharing), Corea del Sud e Taiwan. Ecco infine le cifre più recenti sui mercati illegali del P2p, fornite da Npd Group: i download illegali di marzo ammonterebbero a 243 milioni di brani musicali, contro i 26 milioni di download dei circuiti legali a pagamento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore