MWC 2014 VIDEO I’m Tracer, il geolocalizzatore da polso

MobilityWorkspace
1 0 Non ci sono commenti

I’m tracer funziona con il sistema Gps ed è in grado di segnalare sul vostro smartphone la posizione di bambini, anziani, persone in difficoltà (ma anche quella di cani, gatti o di dove avete lasciato l’auto). Autonomia di 3/4 giorni. E chi lo indossa può inviare la propria posizione quando lo desidera

La tecnologia da indossare funziona quando è veramente utile. E’ il caso di I’m Tracer, ideato proprio in Italia, da ragazzi italiani, gli stessi che si erano già inventati oltre un anno fa I’m Watch, l’azienda che lo produce è quotata in borsa e si chiama I’m Spa (l’amministratore delegato è Manuel Zanella e tra i finanziatori c’è anche Ennio Doris, presidente di Banca Mediolanum).

I’m tracer è in pratica un sistema con ricevitore Gps, dalla forma di orologio, impermeabile e resistente agli urti, da portare anche in acqua in grado di segnalare la posizione di chi lo indossa, che sarà visibile e localizzabile semplicemente con un’app sullo smartphone. Con un pulsante, chi ce l’ha indosso può in un certo momento lanciare la localizzazione. Oppure chi lo controlla, può inviare un segnale se chi lo indossa si sta allontanando troppo.

I'm Tracer
Una delle ‘vesti’ di I’m Tracer che sarà disponibile anche con accessori diversi e con gli adattatori per ogni tipologia di polso, oppure da montare sul collare dei cani

Il dispositivo integra anche un accelerometro, proprio come gli smartphone, in grado quindi di segnalare eventuali cadute. La trasmissione dei dati avviene attraverso una Sim di dati, ma l’utente non si deve preoccupare di nulla (se non di pagare per il traffico) perché è l’azienda che produce I’m tracer che ha preso accordi in tutto il mondo con Zeromobile (oltre 200 paesi) per fornire la copertura necessaria.

E’ l’utente invece che decide la tipologia di pacchetti di traffico a ‘chiamata per il tracciamento’, oppure in abbonamento. Sembra siano previsti abbonamenti per circa 6 euro al mese con un numero illimitato di localizzazione, ma si può anche scegliere la formula con mille chiamate incluse per 25 euro, ricaricabili quindi.

L’autonomia del dispositivo è di oltre 3 giorni, e ovviamente sono già previste le app per iPhone e Android che aiutano nella gestione del dispositivo e soprattutto nella visualizzazione della posizione.

Disponibilità di I’m tracer da maggio a un prezzo di circa 149 euro.

In video la demo e tutti i dettagli.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore