Mwc 2015 – Il Ceo di Facebook Mark Zuckerberg fa pace con le Telco

MarketingSocial media
Mark Zuckerberg a Mwc 2015
0 0 Non ci sono commenti

Mark Zuckerberg, numero uno e co-fondatore di Facebook, difende Internet.org e sigla la pace con le Telco. Whatsapp non è il nemico. È possibile un’alleanza fra Facebook e Tlc per il progetto Internet.org

Mark Zuckerberg, Ceo e co-fondatore di Facebook, difende Internet.org e sigla la pace con le Telco. Internet.org è l’iniziativa di Facebook per superare il divario digitale nelle aree più remote del mondo, collegando alla Rete le prossime 4 miliardi di persone, oggi in divario digitale, fra Africa ed India. Infatti, secondo l’International Telecommunications Union (ITU), a fine 2014 solo 3 miliardi avevano accesso al Web.

Al Mobile World Congress (Mwc 2015) di Barcellona, Mark Zuckerberg porge un ramoscello d’ulivo alle Telco. Ma i colossi Tlc accusano WhatsApp, acquisita per 19.2 miliardi di dollari da Facebook, di essere la causa del crollo dei profitti dell’industria delle telecomunicazioni.

Mark Zuckerberg, numero uno e co-fondatore di Facebook, difende Internet.org e sigla la pace con le Telco
Mark Zuckerberg, numero uno e co-fondatore di Facebook, difende Internet.org e sigla la pace con le Telco

Mark Zuckerberg ha detto che la messaggistica istantanea e Whatsapp non uccideranno le Telco, invece è possibile un’alleanza con i gestori della telefonia mobile per il progetto Internet.org, e perfino una collaborazione con l’arcirivale Google.

Mark Zuckerberg a Mwc 2015
Mark Zuckerberg a Mwc 2015

Mentre Google lancia la sfida agli operatori mobile, diventando gestore negli USA, Facebook cerca partnership: “Ma sono gli operatori a fare tutto il lavoro. Facebook non fa altro che convincere la gente a usare i dati ed eventualmente acquistare un abbonamento, è questo il business del futuro”.

Secondo Zuckerberg, dove è arrivato Internet.org, si sono registrati rialzi del 30% negli abbonamenti e boom di vendite di smartphone.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore