Mwc 2016 – Intel scommette sul 5G per accelerare su IoT

4gMobility
Mwc 2016 - Intel scommette sul 5G per accelerare su IoT
0 1 Non ci sono commenti

Intel prevede che il numero di dispositivi connessi salirà a 50 miliardi di unità, dal 2020

A Mwc 2016, Intel ha fornito maggiori informazioni sui suoi piani 5G, a partire dallo sviluppo di partnership con i più grandi nomi dell’industria del networking.

Mwc 2016 - Intel scommette sul 5G per accelerare su IoT
Mwc 2016 – Intel scommette sul 5G per accelerare su IoT

Intel vede il 5G al cuore della “rivoluzione delle reti” che permetterà il crescente numero dei dispositivi connessi per raggiungere il loro potenziale. Intel prevede che questo numero salirà a 50 miliardi di device connessi dal 2020. A tal fine, il colosso di Santa Clara accelera i piani di convergenza fra computing e comunicazioni e le iniziative per rendere le reti wireless più intelligenti, efficienti e flessibili.

Ma Intel non può fare tutto da sola e a Barcellona ha annunciato alleanze con Huawei, Nokia e Verizon, in merito a tecnologie di networking e test, per assicurare l’arrivo del 5G nel tempo più breve possibile.

La collaborazione parte con Verizon. Il Ceo di Intel Brian Krzanich, durante un keynote separato a MWC, ha parlato di deadline nel 2018 (Nokia parla di 5G-ready dal 2017), prima del 2020 promesso dall’inglese Ofcom.

Altre aziende coinvolte nel 5G sono AT&T, China Mobile, Deutsche Telekom, NTT Docomo, Telefónica, Vodafone, ZTE, Ericsson, Korea Telecom e SK Telecom.

Intel afferma di avere una posizione privilegiata per l’era 5G, grazie alle soluzioni end-to-end che integrano intelligenza attraverso le reti, dai data centre ai dispositivi connessi, senza tralasciare tutti i sistemi nel mezzo.

Dai dispositivi integrati nell’equipaggiamento degli atleti ai droni con capacità anti-collisione, dai veicoli autonomi alle città intelligenti e molto altro, il connettere l’una con l’altra tutte le “cose” che ci circondano, sia con le persone che con il cloud, sta generando un’impressionante mole di richieste sulle reti wireless di oggi.

Miliardi di dispositivi sempre più intelligenti e connessi, servizi personalizzati ad alto contenuto di dati e applicazioni cloud stanno favorendo la domanda di reti più potenti e intelligenti”, ha dichiarato Aicha Evans, Corporate Vice President e General Manager del Communication and Devices Group di Intel. “La transizione verso il 5G rappresenta la convergenza tra computing e comunicazioni, un passaggio fondamentale per tutto il settore. È essenziale, pertanto, gettare oggi le basi per le reti 5G del futuro e rendere così possibile in avvenire incredibili esperienze utente”.

Intel ha annunciato nuovi modem e SoC, per garantire prototipi per il 5G, incluse 5 soluzioni dedicate ai dispositivi IoT come auto connesse e wearable tech, oltre a Intel XMM 7480 peri dispositivi mobili e PC.

Il modem LTE-A riduce i costi di sviluppo, complessità e time to market, secondo Intel, per supportare 33 band LTE e velocità di download fino a 450 Mbps, con un consumo energetico fino al 15% di XMM 7360.

Anche LG ha annunciato una partnership con Intel per lo sviluppo del 5G. LG e Intel uniranno la proprie competenze per proporre al mercato soluzioni complete con rete 5G, la nuova tecnologia wireless per auto (smart car).

Il 5G trasmette i dati 33 volte più velocemente della connessione 4G LTE con un tempo di latenza di un decimo rispetto alla velocità attuale. Il software può essere aggiornato ad alta velocità tramite network OTA (Over The Air), mentre i contenuti multimediali e video saranno scaricati più velocemente attraverso il sistema di infotainment dell’auto. Grazie al sistema V2X (Vehicle to Everything), 5G taglia drasticamente il tempo di latenza anche quando le auto viaggiano ad alta velocità. La connessione 5G aiuta anche a prevenire incidenti per un’esperienza di guida più sicura.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore