Mwc 2016 – Niente smartphone, ma offensiva 5G, VR e IoT per Nokia

Internet of EverythingNetwork
Nokia rischia fra 10 e 15 mila licenziamenti
1 0 Non ci sono commenti

Dopo l’acquisizione di Alcatel-Lucent, Nokia ha annunciato investimenti in 5G e Internet of Things (IoT). L’azienda finlandese a Mwc 2016

In attesa di un futuribile ritorno nel mercato smartphone, dopo l’adio e la cessione dei Lumia a Microsoft per 7,2 miliardi di dollari, la finlandese Nokia si focalizza su IoT e 5G, due dei temi più scottanti a Mwc 2016. Nokia cerca partner per tornare nel mercato smartphone: “Vogliamo essere nella posizione di progettare i dispositivi con adeguate misure di controllo nel caso in cui questi non soddisfino le aspettative”, ha affermato Suri. “Non vogliamo solo mettere loghi sui dispositivi di altri. Deve sembrare un Nokia, ciò per cui Nokia è conosciuta”.

Mwc 2016 - Niente smartphone, ma offensiva 5G e IoT per Nokia
Mwc 2016 – Niente smartphone, ma offensiva 5G e IoT per Nokia

Il brand Nokia è ancora famoso nel mondo, e l’azienda finlandese potrebbe lavorare non solo nel design e nel software, ma anche nelle tecnologie come 5G, sicurezza e IoT, per realizzare dispositivi di forte impatto.

Dopo l’acquisizione di Alcatel-Lucent, Nokia ha annunciato investimenti in 5G e Internet of Things (IoT), a partire da un prodotto Airscale 5G-ready per sostituire le Flexi Base station e da un investimento di 350 milioni di dollari con Nokia Growth Partners.

AirScale 5G-ready di Nokia supporta qualunque tecnologia, dal 2G all’LTE Advance Pro, fino al 5G, quando arriverà. Rispetto a Flexi, il consumo energetico di AirScale è inferiore del 60%.

Il nuovo fondo per IoT investirà in aziende promettenti in ambito Connected Enterprise, Consumer IoT, Connected Car, Digital Health e nelle tecnologie, concentrandosi su big data e analytics.

Nokia Ozo esplora la Realtà virtuale
Nokia Ozo esplora la Realtà virtuale

Nokia OZO, la videocamera sferica professionale per la realtà virtuale (VR), è in demo alla kermesse di Barcellona.

Nokia e Alcatel-Lucent, insieme dallo scorso 14 gennaio, hanno vendite nette combinate pari a 26,6 miliardi di euro a fine 2015; la spesa combinata in R&D ammonta a 4,5 miliardi di euro nel 2015; gli scienziati e i ricercatori si attestano in tutto a 40.000 unità e la cassa netta combinata è pari a 10 miliardi di euro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore