Telecom Italia, il ritorno di Sawiris

AziendeMarketing
è interessato a Telecom Italia
0 0 Non ci sono commenti

Naguib Sawiris (ex Wind) pone i paletti per investire in Telecom Italia. A partire dallo stop alla cessione di Tim Brasil

Naguib Sawiris (Orascom, ex Wind) rimane fortemente interessato a Telecom Italia. Ma Sawiris, il magnate egiziano, pone i suoi paletti per investire in Telecom Italia: l’usita dalla compagine azionaria di Telefonica; stop alla cessione di Tim Brasil.  Sawiris già un anno fa aveva espresso il suo interesse per l’ex monopolista italiano, mettendo sul tavolo 2.7 miliardi di dollari, rifiutati dall’azienda. E la società di telefonia necessita di un aumento di capitale da 3-4 miliardi.

Le due condizioni poste da Sawiris per impegnarsi in Telecom Italia, sono chiare: Telefonica deve uscire e Telecom Italia non deve cedere l’asset brasiliano, dopo essersi sbarazzata del business argentino, senza per altro diminuire il debito. Anche l’Ad Marco Patuano ha ribadito più volte che Tim Brasil non verrà ceduta, visto che rappresenta un asset strategico per la crescita, ma si limiterà a vendere le torri, con Morgan Stanley advisor.

Telefonica vorrebbe che Telecom Italia cedesse Tim Brasil, per motivi Antitrust: ma Tim Brasil vale 30 miliardi di euro secondo Marco Fossati di Findim (che detiene il 5% di azioni Telecom Italia). Quindi fra i 18-20 miliardi sarebbe la quota in mano a Telecom. In passato si era parlato di una valutazione inferiore: di circa 12 miliardi di euro contro i 15 miliardi della capitalizzazione di Telecom Italia. La cessione di Telecom Argentina al fondo Fintech per 800 milioni di euro è avvenuta a un prezzo basso rispetto al mercato. Il debito è pari a 28,29 miliardi a fine settembre.

Telco, che detiene il 22,4% di Telecom Italia,  è partecipata da Telefonica con il 46,18%, Intesa Sanpaolo e Mediobanca con l’11,62% ciascuna e da Generali con il 30,58%. Il futuro di Telecom Italia, con i suoi 102 milioni di chilometri di cavi e fili, centrali, centraline, ponti radio, torna a far gola anche a Sawiris, anche se l’ultima parola spetta a Cesar Alierta, il domunus di Telefònica.

Tempo fa Sawiris ha acquisito Dada attraverso la controllata Libero.

UPDATE: L’Ad di Telecom Italia, Patuano, che afferma di non sapere nulla su Sawiris tranne ciò che ha letto sui media, ha smentito ogni voce su aumento di capitale: “No ipotesi aumento di capitale”, il titolo in Borsa ha guadagnato circa tre punti.

Conoscete la storia tutta italiana di Telecom Italia? Misuratevi con un Quiz!

è interessato a Telecom Italia
Naguib Sawiris (ex Wind) è interessato a Telecom Italia
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore