Nasce Alliance for Affordable Internet contro il Digital Divide

MarketingNetworkReti e infrastrutture
Nasce Alliance for Affordable Internet per contrastare il divario digitale
0 2 Non ci sono commenti

Google, Facebook e Microsoft entrano nell’Alliance for Affordable Internet. Fanno parte dell’alleanza anti divario digitale anche agenzie governative degli Stati Uniti e Regno Unito

Google, Facebook e Microsoft si uniscono alla Alliance for Affordable Internet per contrastare il Digital Divide (divario digitale) nei Paesi più poveri. L’idea consiste nel tagliare i costi di Rete dal 30% al 5% di entrate mensili mondiali, come ha stabilito la Commissione per la banda larga delle Nazioni Uniti. Google ha spiegato in un blog post che l’ITU ha dichiarato che la connessione fissa nei Paesi in via di sviluppo costa circa il 30% delle entrate mensili mondiali. Questa percentuale va invece abbassata al 5%, grazie a buone pratiche regolatorie (Pdf) in 10 Paesi dalla fine del 2015.

Fanno parte dell’alleanza anti divario digitale anche agenzie governative degli Stati Uniti e Regno Unito, la US Agency for International Development, l’UK Department for International Development, e Omidyar network, un’organizzazione filantropica guidata dal fondatore di eBay, Pierre Omidya e sua moglie.

Altri membri di A4AI includono il social network Facebook, Microsoft, Yahoo!, Intel, Cisco, Alcatel-Lucent, Ericsson, l’ISP africano MainOne e il carrier caraibico Digicel.

Il gruppo intende costringere i Paesi ad adottare policy e modifiche regolatorie per fornire migliore e più veloce accesso a Internet wireless e alla Rete fissa.

Nasce Alliance for Affordable Internet per contrastare il divario digitale
Nasce Alliance for Affordable Internet per contrastare il divario digitale
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore