Nasce TecnologiaITALIA, Associazione per l’Innovazione

Autorità e normative

L’Associazione, fondata da Carmelo Cutuli, gia’ noto per l’opera dipromozione del distretto dell’Etna Valley, annovera tra gli iscritti Aziende e Enti che si occupano di innovazione IT, Energie Rinnovabili, Distretti Tecnologici, Progetti Comunitari

La promozione presso le Autorità Centrali e Periferiche, nonche’ l’

Opinione Pubblica, del ruolo fondamentale dell’Innovazione Tecnologica nel

contesto socio-economico attuale e futuro e’ questo l’obiettivo statutario

di TecnologiaITALIA, Associazione per l’Innovazione

(www.tecnologiaitalia.eu).

Un obiettivo, che l’Associazione intende perseguire attraverso una costante

attivita’ di relazione con le parti piu’ innovative del panorama PMI e

microimprese italiano, da un lato, e con le Istituzioni e l’opinione

pubblica dall’altro, nell’intento di collaborare con i maggiori attori dell’

Innovazione nel Paese dando il proprio contributo alla definizione delle

condizioni necessarie, o quantomeno sufficienti, ad una maggior interazione

tra le parti.

L’Associazione, fondata da Carmelo Cutuli, gia’ noto per l’opera di

promozione del distretto tecnologico siciliano dell’Etna Valley, ha sede a

Roma ed annovera tra i suoi associati Aziende, Enti e Associazioni che si

occupano dei vari aspetti dell’Innovazione Tecnologica, ICT, Energie

Rinnovabili, Distretti Tecnologici, Progetti Comunitari.

Secondo Cutuli, “L’Innovazione e’ ormai un fattore competitivo

imprescindibile per le PMI italiane che, strette dalla concorrenza globale,

non possono piu’ permettersi posizioni di rendita e devono scendere in campo

innovandosi giorno per giorno. In particolare, le piccole e micro-imprese,

vero e proprio pilastro dell’Economia nazionale hanno bisogno di accelerare

il processo di networking, per poter essere piu’ incisive sul mercato, ormai

globalizzato, e godere di maggiore voce in capitolo a livello

istituzionale.”

TecnologiaITALIA intende rappresentare per queste realta’ un canale di

comunicazione a livello istituzionale e di promozione a livello industriale

attraverso la strutturazione di un nuovo modello sinergico di interazione

tra le parti che mette al centro le realta’ piu’ giovani, dinamiche ed

innovative.

Fonte: StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore