Nasdaq: 40 milioni di dollari di rimborsi per il fiasco dell’IPO di Facebook

AziendeMarketingMercati e FinanzaSocial mediaWorkspace
Facebook apre Area 404, laboratorio hardware

Il Nasdaq passa ai rimborsi. Chi ha subito perdite a causa degli errori tecnici compiuti dalla piattaforma, nel corso dell’IPO di Facebook, riceverà un indennizzo

L‘IPO di Facebook ha fatto fiasco, visto che il titolo ha debuttato a 38 dollari e poi è crollato sotto i 26 dollari. Ma il flop dell’initial public offering è stato anche accompagnato da clamorosi errori tecnici, black-out compreso, della piattaforma del Nasdaq. Dow Jones riporta che, mentre le start up sono in fuga da Wall Street, il Nasdaq, per rimediare alla gaffe planetaria, passa ai rimborsi. Il Nasdaq ha pianificato 40 milioni di dollari in totale da distribuire nei tre seguenti casi: a chi diede ordine di vendere il titolo a 42 dollari, o sotto, ma la piattaforma non eseguì l’ordine; a chi diede ordine di vendere il titolo a 42 dollari, o sotto, ma la piattaforma eseguì, ma a un prezzo inferiore; a chi comprò il titolo a 42 dollari, ma, pur avendo eseguito, il sistema non diede conferma.

Il 18 maggio l’IPO avvenne con 30 minuti di ritardo, creando confusione fra gli operatori. La SEC, la Consob americana, deve ancora approvare i pagamenti. Il Nasddaq pagherà 13.7 milioni di dollari in cash a chi ha subìto le perdite, e il resto in “sconti” sulle operazioni.

Flop Facebook: Nasdaq prepara 4 milioni di dollari di rimborsi
Flop Facebook: Nasdaq prepara 4 milioni di dollari di rimborsi
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore