Nashuatec Aficio GX 3000

Stampanti e perifericheWorkspace

La tecnologia GelSprinter si candida a fornire prestazioni da laser, colore
da inkjet e costi contenuti

Il sistema di stampa GelSprinter ha prodotto una seconda generazione di stampanti, progettate per aggiungere il colore ai documenti nei piccoli uffici o in gruppi di lavoro. Questa tecnologia sfrutta quattro serbatoi con inchiostri viscosi e una doppia testina di stampa di grandi dimensioni, capace di stendere in due passate il colore su una fascia del foglio alta 32 millimetri. Il risultato è una velocità di stampa che non ha uguali tra le concorrenti a getto d’inchiostro e una rispondenza cromatica di buon livello su carta normale. Inoltre gli inchiostri a elevata densità garantiscono una rapida stabilizzazione sulla carta, poche sbavature e una lunga persistenza delle stampe nel tempo. Il cassetto frontale può ospitare 250 fogli A4 ed è possibile montare un bypass posteriore con capienza per altri 100 fogli. Buste o carte molto spesse possono essere caricate agendo sul meccanismo che aumenta la distanza tra le testine e il supporto cartaceo. La stampante gestisce anche il fronte retro automatico, e lo fa attraverso il trascinamento a cinghia con carica elettrostatica e un ingranaggio silenzioso e veloce.Ma sono le prestazioni velocistiche a rappresentare il vero punto di forza di questa stampante: le trenta pagine per minuto dichiarate non sono in effetti un’esagerazione. Abbiamo verificato che una pagina di testo al 5% di copertura viene riprodotta in quattro secondi con qualità intermedia, e lo stesso tempo ci vuole per una pagina con grafici a colori. Scendendo con il driver nella più che accettabile modalità che offre le massime prestazioni velocistiche i tempi si dimezzano. Inoltre le operazioni di stampa risultano molto poco influenzate dalla complessità dei documenti, merito del driver Gdi molto efficiente e del buon uso che la GX3000 fa dei suoi 32 Mbyte di buffer. Notevoli anche le prestazioni in fronte/ retro: per ottenere cinquanta pagine in questa modalità abbiamo impiegato 6 minuti e 11 secondi tutto compreso. Si tratta di risultati degni di prodotti accreditati per volumi maggiori delle 2.500 stampe consigliate. Quanto alla qualità, i risultati sono altalenanti. Il nero è nitido e senza sbavature, anche se non raggiunge i livelli di precisione delle migliori laser. Il colore è saturo e ben distribuito, ma nelle immagini fotografiche si notano limiti nella capacità di rendere le sfumature più delicate. Molto contenuti i costi di esercizio. Se le cartucce presenti nella confezione garantiscono solo 400 stampe, acquistando la ricarica completa, a circa 40 euro per colore, ci si assicura un’autonomia di un migliaio di documenti, che salgono a 1.500 se si usa solo il nero. Inoltre una speciale modalità denominata Level Color, consente di ridurre drasticamente i consumi a fronte di colori meno saturi. Sono inoltre disponibili cartucce a lunga durata (2.300 stampe per colore, 3.000 per il nero), vendute a poco più di 70 euro. Complessivamente la Nashuatec si è rivelata una temibile concorrente delle piccole laser a colori, con le quali condivide l’orientamento più a grafici e presentazioni che verso le foto, offrendo maggiore velocità e minori costi di gestione. La gamma è completata da altri due modelli: la GX3050N, in versione Pcl con interfaccia di rete, e la GX5050N, con le stesse caratteristiche della GX3050N con in più la possibilità di aggiungere un cassetto carta opzionale e dotata di 64 Mbyte di memoria.

Votazione: 88

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore